A distanza di due mesi dalla presentazione della Volkswagen Polo restyling, ecco la versione GTI.

Rispetto al modello uscente, la sportiva tedesca cresce di potenza e riceve un assetto specifico e una dotazione di bordo completa sia dal lato tecnologico che da quello della sicurezza.

Più cattiva, ma sempre sobria

La GTI riprende il design rinnovato del restyling, ma con un assetto ribassato di 15 mm per migliorare stabilità e presenza sportiva.

Nel frontale ritroviamo i nuovi fari LED Matrix IQ.LED e la calandra a nido d’ape. La Polo si riconosce per i fari fendinebbia sdoppiati (simili alla Golf GTI), per la linea rossa nella mascherina e per l’immancabile badge “GTI” a lato del logo Volkswagen.

Volkswagen Polo GTI restyling (2021)
Volkswagen Polo GTI restyling (2021)
Volkswagen Polo GTI restyling (2021)

Di lato si notano le finiture nere del profilo dei finestrini e degli specchietti, oltre ai nuovi cerchi in lega da 17" (disponibili anche i 18" come optional) che lasciano intravedere le pinze rosse dei freni. Nonostante si parli di una variante “pepata”, il posteriore conserva uno stile piuttosto sobrio. La GTI si riconosce comunque per il logo centrale sul portellone e per il doppio terminale di scarico cromato.

Abitacolo curato e sicurezza al top

L'abitacolo è dominato dai colori nero, rosso, grigio e cromo. I sedili sportivi sono rivestiti in pelle con motivo a quadri Clark, mentre la plancia decorata di rosso ospita i sistema d'infotainment con schermo touch da 9,2".

Dietro al volante in pelle si comandano i paddles del cambio e attraverso la corona si vede il quadro strumenti Digital Cockpit Pro da 10,25" con grafica specifica per la GTI. 

Volkswagen Polo GTI restyling (2021)

Nell'equipaggiamento di sicurezza troviamo l'IQ.DRIVE Travel Assist, il nuovo sistema di guida autonoma presente sui modelli Volkswagen più recenti. Il dispositivo funziona da 0 a 210 km/h e fa "dialogare" il cruise control adattativo con regolazione automatica della distanza e il mantenimento di corsia Lane Assist.

Attraverso un radar sul frontale e una telecamera dietro al parabrezza, il Travel Assist può mantenere la velocità, la corsia e la distanza dal veicolo che precede (ma è comunque necessario tenere le mani sul volante per intervenire in caso di pericolo. 

2.0 TSI confermato

Il 2.0 turbo a benzina della Volkswagen Polo GTI sale a 207 CV e mantiene la coppia di 320 Nm raggiunta tra 1.500 e 4.500 giri/min. L'unico abbinamento disponibile è col cambio DSG a doppia frizione a 7 rapporti e le prestazioni ufficiali parlano di uno scatto 0-100 km/h di 6,5 secondi e una velocità massima di 240 km/h.

La dotazione sportiva della Volkswagen è completata dalla presenza di serie del bloccaggio del differenziale XDS che consente una maggior sicurezza in curva. Non mancano le possibilità di regolazione per le singole componenti dell'auto.

Attraverso l'assetto Sport Select, il guidatore può scegliere tra due diversi livelli per gli ammortizzatori. Inoltre, le quattro modalità Eco, Individual, Normal e Sport permettono di impostare i singoli parametri che cambiano il comportamento della vettura. 

Volkswagen Polo GTI restyling (2021)

Naturalmente, la configurazione Sport è quella più orientata ad una dinamica di guida briosa. Scegliendo questa modalità viene anche amplificato il sound del motore.  

Lo Sport Select comprende anche una barra stabilizzatrice anteriore di dimensioni maggiori con elementi di accoppiamento più rigidi, e cuscinetti dell’asse posteriore più rigidi.

Cinque i colori disponibili: Deep Black effetto perla, Grigio Fumo metallizzato, Kings Red
metallizzato, Pure White e Reef Blue metallizzato. Gli ultimi tre colori carrozzeria possono essere combinati a richiesta con un tetto a contrasto verniciato in nero (Roof Pack). I prezzi ufficiali non sono ancora stati comunicati.

Non resta che provarla su strada per capire come se la gioca con altre concorrenti come Ford Fiesta ST, Hyundai i20 N e MINI Cooper S.

Fotogallery: Volkswagen Polo GTI restyling (2021)