La BMW X6 M Competition è uno dei SAC (Sports Activity Coupè) più potenti dell’intero mercato con i suoi 625 CV di potenza erogati a 6.000 giri/min dal poderoso motore V8 da 4,4 litri.

Se questi numeri non fossero abbastanza impressionanti, ci ha pensato il tuner tedesco Manhart ad intervenire con una serie di modifiche per rendere il SUV Coupè della Casa di Monaco ancora più estremo. Si chiama MHX6 700 WB e rispetto al modello di serie ha diversi upgrade a livello di performance, look esterno e finiture interne.

Più potenza e assetto ribassato

Per prima cosa Manhart è intervenuta sul propulsore della BMW X6 M. Il V8 biturbo da 4,4 litri ora può contare su una potenza aumentata fino a 740 CV e per i clienti al di fuori del mercato tedesco è possibile montare un sistema di scarico completo che rimuove i convertitori catalitici e il filtro antiparticolato della benzina per migliorare il suono dello scarico e offrire migliori prestazioni.

BMW X6 M Competition preparata da Manhart
BMW X6 M Competition preparata da Manhart

Gli specialisti di Wuppertal hanno curato anche l’assetto con sospensioni dalle molle ribassate in grado di abbassare l’auto di 30 mm e con ruote di maggiore diametro per avere una migliore aderenza su strada.

Elementi realizzati in carbonio forgiato

Le modifiche più visibili hanno riguardato la carrozzeria del Manhart MHX6 700 WB. È stato montato un kit widebody in fibra di carbonio forgiata da 24 pezzi, un metodo di realizzazione alternativo alla tradizionale fibra di carbonio intrecciata.

BMW X6 M Competition preparata da Manhart
BMW X6 M Competition preparata da Manhart

La griglia anteriore presenta la medesima finitura, così come lo spoiler e il diffusore posteriore, le calotte degli specchietti e le minigonne laterali.

Materiale già sperimentato nel mondo automobilistico

La fibra di carbonio forgiata è composta da minuscoli pezzi di tessuto di carbonio legati con la resina e può essere modellata praticamente in qualsiasi forma immaginabile, il che le conferisce un vantaggio rispetto alla tradizionale fibra di carbonio intrecciata.

Il carbonio forgiato è stato sperimentato nel mondo automobilistico da Callaway e Lamborghini (che lo ha utilizzato per costruire la Sesto Elemento), per mostrare la versatilità di questo nuovo materiale da costruzione.

Fotogallery: BMW X6 M Competition By Manhart