L'Aston Martin V12 Vantage ritorna a partire dal 2022 e si affianca all'attuale Vantage che monta invece il motore V8. Questo è lo scarno annuncio che la casa britannica diffonde oggi ricordando che la nuova V12 Vantage non sarà un'edizione limitata, ma un'edizione finale.

Questo lascia intuire che l'Aston Martin Vantage come l'abbiamo imparata a conoscere dal 2018 si avvia verso la fine carriera alloggiando sotto il lungo cofano anteriore il più prestigioso dei motori a combustione interna, quel V12 che già aveva dato lustro alla V12 Vantage precedente prodotta dal 2009 al 2018.

L'ultimo V12 biturbo verso quota 700 CV

Ancora non è stato ufficializzato, ma il motore destinato a piazzarsi in posizione anteriore-centrale sulla nuova Aston Martin V12 Vantage dovrebbe essere lo stesso 5.2 V12 biturbo utilizzato nella sua versione più evoluta dalla DBS Superleggera, ma anche dalla DB11.

Per mantenere alto il nome V12 Vantage è quindi possibile immaginare una potenza massima superiore ai 639 CV della DB1 V12 AMR e inferiore ai 725 CV della DBS Superleggera, forse espressa dallo stesso V12 da 700 CV utilizzato nel 2020 sulla V12 Speedster.

Prestazioni e prezzo da supercar di lusso

In un altro teaser pubblicato dalla Casa, la V12 Vantage mostra una calandra inedita con grandi listelli orizzontali e un look ancora più minaccioso. I giochi di luci e ombre, però, non permettono di vedere nel dettaglio le forme della carrozzeria.

Nuova Aston Martin V12 Vantage, il logo

La nuova Aston Martin V12 Vantage, che potrebbe essere offerta anche in versione RS, potrebbe essere in grado di avvicinarsi ai 320 km/h e di scattare da 0 a 100 km/h in circa 3.4 secondi.

Fotogallery: Aston Martin Vantage V12, le foto spia

Con queste credenziali e prestazioni è facile attendersi per la più potente delle Vantage un prezzo superiore alle versioni V8 che al momento hanno un listino base oltre i 187.000 euro.

Il fantastico suono del V12

Ad accompagnare l'annuncio della nuova Aston Martin V12 Vantage, probabile addio al V12 biturbo sviluppato da Aston Martin con il codice AE31, c'è anche un breve video che ci fa sentire il poderoso e scoppiettante suono del nobile propulsore britannico.

Ricordiamo che l'addio al V12 potrebbe essere definitivo per la Casa di Gaydon, se si esclude il V12 aspirato della Valkyrie, visto che già a partire dal 2025 la DB11 sarà proposta solo in versione elettrica al 100%, come la maggior parte dei modelli dopo il 2030.

Fotogallery: Aston Martin Vantage F1 Edition