Volkswagen mette un punto alla telenovela che nelle ultime settimane ha avuto per protagonista il numero uno del Gruppo, Herbert Diess. Il Consiglio di Sorveglianza, nella riunione che ha tenuto ieri a Wolfsburg, ha deciso di riorganizzare ruoli e competenze.

Diess, a seguito del nuovo assetto aziendale, continuerà a essere responsabile all’interno del board dei marchi “Volume”, quelli diversi dai brand premium e di lusso e, oltre a questo, assumerà la responsabilità della divisione software Cariad.

La forza del gruppo

La spiegazione della decisione arriva dalle parole di Hans Dieter Potsch, presidente del consiglio di sorveglianza: "Con le delibere adottate, tutte le aree di importanza strategica centrale vengono rafforzate con l'obiettivo principale di avere le persone giuste al posto giusto. Questo dà al Consiglio di Amministrazione ancora più potere per affrontare con successo i compiti strategici degli anni a venire".

Se il ruolo di Herbert Diess viene leggermente ridimensionato, a brillare nella nuova organizzazione è il nome di Ralf Brandstaetter, che dal primo gennaio 2022 assumerà il comando della nuova divisione Volkswagen Passenger Cars e dal 1 agosto 2022 guiderà anche la divisione cinese.

external_image

Tutte le figure chiave

A partire invece dal primo febbraio 2022, Manfred Doess subentrerà a capo degli Affari legali da Hiltrud Werner. Dalla stessa data, Hauke Stars (che è stata membro del comitato esecutivo di Deutsche Borse dal 2012 al 2020) sarà responsabile per l’IT all’interno del consiglio di gestione e sarà responsabile in varie funzioni di vigilanza e consulenza. Inoltre, sempre dal primo febbraio, Hildegard Wortmann, oltre a essere membro del board di Audi per le vendite, ricoprirà lo stesso incarico anche all’interno del consiglio di gestione di Volkswagen.

Thomas Schafler, attuale presidente di Skoda Auto, dal primo aprile 2022 in avanti assumerà il ruolo di coo di Volkswagen Passenger Cars e dal 1° luglio del prossimo anno siederà nel board of management del gruppo. A Gunnar Kilian, responsabile delle divisioni HR e Truck & Bus, arriva infine un nuovo contratto per continuare a lavorare in azienda oltre il termine del suo attuale incarico, che scade nell’aprile del 2023.

Questo il commento del Vice Presidente del Consiglio di Sorveglianza Jorg Hofmann a seguito dell'annuncio della nuova organizzazione: “Il Gruppo Volkswagen sta affrontando gli anni più importanti della sua trasformazione. Ha una posizione molto solida e sarà da esempio per l'intero settore".