Noble vuole fare la voce grossa nel panorama delle supercar inglesi. Dopo averla svelata per la prima volta al Goodwood Festival of Speed del 2018, la Casa inglese ha presentato tutti i dettagli della M500.

Destinata ad essere posizionata un gradino sotto all’estrema M600, la nuova Noble ha tutte le carte in regola per giocarsela alla pari con tante rivali europee e non solo.

Design evoluto

Pur mantenendo le proporzioni tipiche di una supercar a motore centrale, la M500 propone un look completamente diverso da quello della M600. Il legame col modello più potente, però, resta evidente. La scocca in fibra di carbonio, infatti, è condivisa per il 70% con la “sorella”, mentre la lunghezza è praticamente identica.

Noble M500 (2022)

L’abitacolo ha uno stile minimalista, ma al tempo stesso tecnologico. Pelle e alcantara rivestono buona parte delle superfici (tra cui i sedili Recaro Podium), col quadro strumenti digitale e lo schermo centrale dell’infotainment che supportano il guidatore nelle sessioni in pista più intense. Anche il climatizzatore automatico si può comandare da un display per ridurre al minimo la presenza dei comandi fisici.

Noble fa notare come l’M500 sia ancora un prototipo, ma buona parte delle finiture esterne e interne verranno mantenute. Al tempo stesso, è probabile che il team di ingegneri riesca a far “dimagrire” ulteriormente la carrozzeria fino a raggiungere il peso obiettivo di circa 1.250 kg grazie al largo impiego di fibra di carbonio.

Pura e veloce

La M500 è mossa dallo stesso 3.5 V6 biturbo della Ford GT, con Noble che punta a raggiungere una potenza di 558 CV in abbinamento ad un cambio manuale a 6 rapporti. Meno, quindi, dei 659 CV del V8 di origine Volvo montato sulla M600, ma comunque abbastanza per garantire prestazioni elevatissime.

Noble M500 (2022)

E non ci sarà margine d’errore, perché la Noble ha pensato alla sua supercar come una sportiva vecchia scuola. Nella dotazione, infatti, non saranno presenti l’ABS e gli airbag.

Per domare la potenza della M500, quindi, servirà un piede molto gentile, oltre ad un portafoglio piuttosto pesante. Il marchio britannico punta a produrre circa 50 esemplari all’anno al prezzo di circa 150 mila sterline l’uno (180 mila euro) per entrare in diretta competizione con Ferrari, Lamborghini, McLaren, Porsche e Corvette.

Fotogallery: Foto - Noble M500 (2022)