La proroga dei 180 giorni per la consegna dell'auto per accedere agli incentivi ci sarà. A sciogliere il nodo su uno dei temi più urgenti del Dpcm pubblicato ieri sulla Gazzetta ufficiale è stato lo stesso ministro dello Sviluppo economico, Giancarlo Giorgetti.

"I 180 giorni sono, come spesso accade in Italia, un termine ordinatorio e non perentorio, poi ci saranno delle modifiche. Ci sarà una proroga". Giorgetti, in un faccia a faccia con le principali associazioni della filiera (Unrae, Federauto, Anfia) alla ventesima edizione dell'Automotive Dealer Day, ha aggiunto: "Sappiamo delle difficoltà del settore e della supply chain determinati anche dalla guerra in Ucraina. Provvederemo. L'importante era partire".

AC0EBD89-4147-4EA9-BB5E-F91145E6764A
Il convegno di apertura all'Automotive Dealer Day 2022

Sollecitato da Michele Crisci (presidente Unrae), Plinio Vanini (vice presidente Federauto) e Marco Stella (vicepresidente Anfia), il ministro ha fatto anche altre aperture riguardo alle possibili modifiche del Decreto incentivi. "Le persone giuridiche sono per ora escluse, ma attendiamo che il ministro dell'Economia, Franco, ci aiuti a trovare un varco economico per inserirle".

Servono interventi sulla fiscalità dell'auto

Il titolare del dicastero di via XX Settembre è stato chiamata in causa anche per quanto riguarda l'annoso problema della fiscalità sulle auto aziendali, che vede l'Italia fanalino di coda in Europa. "Bisognerà andare in qualche modo a risistemare la fiscalità che ruota attorno ai veicoli, anche con l’aiuto del ministro Franco", ha aggiunto Giorgetti. "Il Decreto non è una tavola della legge di Mosè: c’è la possibilità di modificarlo nel corso del processo di transizione e i modellarlo sull’andamento del mercato".

Nelle prossime settimane il decreto per la filiera

Il ministro ha poi specificato che "nelle prossime settimane" sarà pronto anche il decreto dal lato dell'offerta, quello cioè di sostegno alla filiera italiana dell'automotive. "Stiamo confrontandoci con le associazione e le categorie coinvolte nella filiera, perché vorremmo mettere a punto degli strumenti flessibili che interpretino come in un vestito da sarto le loro esigenze. Tutto questo in un momento di grande trasformazione, in cui chi regola, dal livello europeo in giù, condiziona pesantemente i tempi e le modalità della transizione".

automotive-dealer-day

Vedi tutte le notizie su Automotive Dealer Day

I 180 giorni legati alla consegna sono solo uno dei vincoli per l'accesso ai nuovi incentivi auto 2022.

Notizia in aggiornamento