Toyota, Ferrari e Polestar si aggiudicano i Car Design Award 2022. Le tre Case hanno vinto il prestigioso premio rispettivamente nelle categorie “Concept Cars”, “Production Cars” e "Brand Design Language". L’Oscar del design automobilistico mondiale, istituito nel 1984 dalla rivista Auto&Design, si è tenuto quest’anno a Milano, nel prestigioso ADI Design Museum, in occasione della Milano Design Week.

I riconoscimenti sono stati assegnati da una giuria internazionale di esperti e giornalisti che, come ogni anno, si sono confrontati per dare una valutazione obiettiva sulla scena mondiale del design automobilistico.

Ferrari vince con la scossa

Tra le vetture di produzione il primo posto è andato alla Ferrari 296 GTB, modello rivoluzionario per la Casa di Maranello, non foss’altro che per il powertrain ibrido in cui la parte elettrica è abbinata a un motore a sei cilindri a V. Dietro la coupé del Cavallino hanno chiuso seconde a pari merito la DS 4 e la Lotus Eletre, mentre terza è arrivata la Volkswagen ID. Buzz.

Foto - Ferrari 296 GTB - Circuito di Siviglia - Antonio Aimar
Una Ferrari 296 GTB impegnata in pista

“Creare una forma così bella e organica nel rispetto di tutte le normative vigenti e allo stesso tempo dotare la vettura di tecnologia e prestazioni di altissimo livello è davvero impressionante – ha detto la giuria parlando della 296 GTB – L’influenza delle leggendarie auto sportive da corsa degli Anni '60 si ritrova nella Ferrari 296 GTB e il risultato finale è una grande interpretazione contemporanea di un linguaggio di design classico”.

  1. Ferrari 296 GTB
  2. DS 4 e Lotus Eletre
  3. Volkswagen ID. Buzz
Una settimana in PLUG-IN con la DS 4 E-TENSE 225
Una DS 4 E-TENSE 225
Angolo frontale grigio Lotus Eletre
La Lotus Eletre, primo SUV della Casa

Una concept dura e pura

La vittoria nella categoria Concept Cars è andata, come detto, a Toyota, che ha presentato l’interessante progetto di una 4x4 compatta, squadrata ed elettrica chiamata Compact Cruiser EV, il cui aspetto rimanda ad alcuni modelli storici della Casa giapponese. La Toyota Compact Cruise EV ha battuto l’agguerrita concorrenza della Polestar O2 e della Aura, vettura firmata dal team Astheimer Design.

Car Design Awards 2022
La Toyota Compact Cruiser EV concept

Il SUV nipponico ha conquistato la giuria per la capacità di aver fatto rivivere a zero emissioni uno dei fuoristrada Toyota più iconici e riconoscibili del passato ma di aver saputo anche proiettarlo nel futuro grazie a forme contemporanee.

  1. Toyota Compact Cruiser EV
  2. Polestar O2
  3. Astheimer Aura
Polestar O2 Concept
La Polestar O2 Concept
Car Design Awards 2022
La barchetta elettrica Aura

Il brand design

In tempi di transizione ecologica e corsa all’elettrificazione, tante sono le Case che hanno cambiato il proprio logo per dare un segnale evidente degli sforzi compiuti nell’affrontare le sfide di oggi e di domani.

Polestar O2 Concept
Gli interni della concept Polestar O2

La vittoria in questa speciale categoria Brand Design Language è andata a Polestar, brand giovane proveniente dall’universo Volvo, che dopo aver rappresentato per anni il dipartimento sportivo della Casa di Goteborg, a partire dal 2017 è diventato indipendente. Il marchio ha preceduto in questa speciale classifica Ferrari e Kia.

Così si è espressa la giuria per spiegare l’assegnazione del premio. “In Polestar tutto ha un significato pratico che va al di là della ricerca della bellezza. Oltre allo stile pulito, elegante e futuristico, i suoi progetti rivelano anche una particolare attenzione al pianeta e alla sostenibilità. Il team di progettazione è riuscito a creare per il brand una personalità distinta e coinvolgente all'interno dell'ambiente elettrificato premium, grazie a un linguaggio di design coerente e accattivante”.

  1. Polestar
  2. Ferrari
  3. Kia
Car Design Awards 2022
Lo sketch di una Ferrari Daytona SP3
Car Design Awards 2022
Lo sketch della Kia Sportage

Un gradito ritorno

"Il Car Design Award è sempre stato un appuntamento imperdibile per la comunità del design automobilistico e siamo felici di tornare ad incontrarci in presenza dopo due edizioni digitali dovute alla pandemia", ha affermato Silva Baruffaldi, editor di Auto&Design e Presidente della Giuria del Premio.

I trofei dei vincitori, anch’essi dal design unico, sono stati realizzati da Brembo, partner dell'iniziativa da quando il premio è stato riproposto negli anni 2000. "Il trofeo di questa edizione è ispirato alla nostra ultima innovazione Sensify, il sistema frenante intelligente in grado di offrire ai designer nuove opportunità e ampio spazio di creatività. Il design ha sempre fatto parte del DNA di Brembo; l’attenzione alle forme, ai dettagli e alle finiture avrà sempre un aspetto centrale nella nostra offerta al mercato", ha dichiarato Mauro Piccoli, Brembo Chief Marketing Officer.

Ospite della cerimonia, Riccardo Balbo, Direttore Accademico del Gruppo IED: "IED condivide i valori del Car Design Award. Il mandato di una scuola è infatti quello di formare designer che sappiano cogliere e anticipare le necessità dei brand, così come di offrire ai marchi l’opportunità di contribuire alla crescita del sistema formativo".

Fotogallery: Foto - Car Design Awards 2022