Sinergie produttive, elettrificazione e ruolo dei veicoli commerciali leggeri nelle strategie a breve termine sono tre tematiche non slegate tra loro, ma che nel Caso di Renault convergono tutte in particolare su un sito, quello di Maubeuge, nel nord-est della Francia.

Meno famoso di altri stabilimenti, questo è, infatti, da poco meno di 25 anni il riferimento per la produzione di MPV e LCV compatti inaugurati dal capostipite Kangoo e ha sviluppato competenze che oggi ne fanno un riferimento per l'elettrificazione e un sito strategico per la collaborazione tra l'alleanza Renault-Nissan e Mercedes focalizzata proprio sui compatti.

Dalla carrozzeria alle auto

Il sito di Maubeuge è sorto alla fine degli Anni '60 per iniziativa della Société des Usines Chausson (SUC), che lavorava per conto terzi producendo carrozzerie e altri componenti. La prima commessa è arrivata appunto da Renault, per la produzione delle scocche delle coupé 15 e 17 a cui è presto seguito l'allestimento delle linee di assemblaggio finale, avviate nel '71.

La fabbrica Renault di Maubeuge, casa degli LCV e multispazio compatti
La Renault 17 prodotta a Maubeuge
La fabbrica Renault di Maubeuge, casa degli LCV e multispazio compatti
...e la Renault 21 Medallion

Renault ha iniziato in seguito ad acquisire quote della società, inizialmente dividendone la proprietà con Peugeot. Nel ventennio seguente, qui sono state prodotte diverse vetture della Losanga, dalla 12 alla 18 alla 21 a cui, nel 1985, si è aggiunto il piccolo van Express, erede spirituale della Renault 4 Fourgonnette.

L'era dei multispazio e la svolta elettrica

Nel 1995, il sito di Maubeuge ha preso la strada che l'ha portato a diventare quello che è oggi, ossia un polo specializzato nei piccoli commerciali leggeri (LCV) e soprattutto nei loro derivati multispazio: è accaduto con l'arrivo di Kangoo, che ha, appunto, inaugurato il genere riscuotendo un grande successo globale ma che è anche diventato, una decina di anni più tardi, il primo prodotto in serie anche in una variante elettrica Kangoo Z.E.

Nel 2012, sulla scorta di questa specializzazione, Maubeuge è stato scelto come polo strategico per produrre anche i modelli dei marchi legati a Renault, vale a dire non soltanto Nissan ma anche Mercedes (allora Gruppo Daimler), con cui pochi anni prima l'Alleanza Renault-Nissan aveva avviato una collaborazione che includeva scambi di modelli, motori e pianali

I partner non si sono però accontentati di delegare a questa fabbrica la produzione dei loro compatti su base comune a Kangoo, ma hanno dato il loro contributo investendo e portando tecnologie nuove nello stabilimento, tra cui una cabina luce per verificare verificare l’armonia dei colori e soluzioni per ottimizzare le fasi di controllo finale della qualità.

La seconda generazione

Dopo aver prodotto accanto a Kangoo, che oggi a quasi 25 anni dal lancio ha totalizzato 4 milioni di unità (sui 6 milioni complessivi di veicoli prodotti dal '71) di cui oltre 70.000 elettriche, i Nissan NV250 e Mercedes Citan, nel 2019 Mauberge è stato confermato come sito produttivo della successiva generazione di multispazio e LCV compatti che include nuovo Kangoo, Nissan Townstar e i nuovi Mercedes Citan/Classe T, tutti disponibili anche in variante elettrica a partire dal 2023.

Questo passo, importante per la diffusione dell'elettrificazione - che ha proprio nei commerciali per utilizzo urbano uno dei suoi "argomenti" più promettenti - è stato accompagnato da un'ulteriore potenziamento delle strutture, con linee di assemblaggio ad alta capacità, e un ciclo di formazione specifico per gli addetti. 

Lo stabilimento ha aggiornato postazioni e reparti, migliorandone anche l’ergonomia. Ha potenziato il reparto produzione carrozzerie, con una mega-pressa per i grandi lamierati e oltre 630 nuovi robot per assemblaggio e saldatura delle scocche, e una linea di verniciatura e finitura delle carrozzerie di ultima generazione, con soluzioni di connettività avanzata per rendere i processi più precisi ed efficienti.

Obiettivo elettrificazione

I modelli elettrici non sono più prodotti su linee a parte, ma grazie ai nuovi impianti, vengono compresi nel flusso delle altre versioni, facilitando il progressivo passaggio a una produzione 100% elettrica che più o meno tutti i costruttori hanno in programma per la fine del decennio. Cosa più importante è stata realizzata una specifica officina di assemblaggio delle batterie che avvia i pack completi all'installazione sempre sulle linee comuni a tutti i modelli.

Con questo passaggio, Maubeuge è diventato anche uno dei poli di riferimento del piano strategico del Renault Group, facendone, insieme a quelli di Douai e Ruiz, che si trovano nella stessa regione dell'Alta Francia, un unico centro di eccellenza chiamato ElectriCity che ha l'obiettivo di arrivare a totalizzare 400.000 veicoli a batteria entro il 2025 e guidare la transizione elettrica del marchio e non soltanto. 

La scheda di Maubeuge

Inaugurazione 1971
Proprietà Renault Group
Collocazione Maubeuge, Haute France, Francia
Superficie complessiva 836.000 metri quadri di cui 240.0000 coperti da edifici
Dipendenti impiegati oltre 1.500
Capacità produttiva oltre 100.000 veicoli l'anno
Altre attività -
Modelli attualmente prodotti Renault Kangoo, Nissan Townstar, Mercedes Citan
Modelli storici più importanti prodotti Renault 12, 15, 17, 18, 21, Fuego, Express, Kangoo (tutti i modelli), Nissan NV250 e Mercedes Citan 1a gen.
Modelli di prossima produzione Kangoo, Townstar e Citan/Classe T elettrici (2022-23) 

Fotogallery: Lo stabilimento Renault di Maubeuge