BAC, Ariel e KTM e  sono alcune delle principali Case di riferimento quando si parla di auto da track day. Ad esempio, la Briggs Automotive Company è diventata famosa in tutto il mondo con la Mono, una “bomba” per la pista tanto potente quanto leggera.

I progettisti del marchio inglese, però, non si vogliono accontentare e stanno preparando una nuova generazione ancora più cattiva e performante.

Nata per il tracciato

A dare i primi dettagli sulla BAC Mono F (dove “F” sta per “induzione forzata”, un chiaro riferimento al tipo di motore impiegato dalla vettura) ci pensa Autocar. La testata inglese anticipa una parte dei piani della Casa britannica, la quale si affiderà ad un nuovo motore più potente e più efficiente.

BAC Mono

La Mono passerà così dal 2.3 Ecoboost di Ford ad un 2.5 4 cilindri sviluppato dalla Mountune capace di erogare 30 CV in più del modello precedente per un totale di 337 CV.

La Mono F dovrebbe utilizzare lo stesso cambio sequenzialeHewland della generazione attuale e buona parte delle soluzioni studiate per sospensioni e assetto, tra cui gli ammortizzatori regolabili Ohlins e gli pneumatici Pirelli Trofeo R.

Leggerissima, ma non nel prezzo

Oltre al look la BAC cambierà il telaio, leggerissimo come da tradizione e realizzato in una lega di niobio e acciaio. La Casa non ha specificato il peso complessivo della vettura, ma secondo Autocar la Mono F raggiungerà i 570 kg. Sulla carta, quindi, potrebbe esserci un aumento di soli 20 kg, nonostante l’installazione di un motore più grande e più complesso.

BAC Mono

La primissima Mono lanciata oltre un decennio fa aveva un prezzo di listino di 80.000 sterline (91.000 euro) ed è cresciuto costantemente nel tempo con le edizioni speciali che hanno toccato le 200.000 sterline (230.000 euro). La Mono F, invece, arriverà nel 2023 con prezzi intorno alle 150-175.000 sterline (170-200.000 euro).

Fotogallery: Foto - BAC Mono