Mercedes è tra le protagoniste del CES di Las Vegas 2023. Il brand tedesco annuncia degli importanti aggiornamenti dedicati soprattutto al mercato nordamericano che riguardano la creazione di una rete di ricarica, l’introduzione di nuovi sistemi di guida assistita e diverse novità per l’intrattenimento di bordo.

Ecco tutte le novità presentate del marchio.

Elettrificazione e guida autonoma

Il piano per le colonnine brandizzate Mercedes è globale e comprende 10.000 stalli tra Europa, Cina, Stati Uniti e Canada costruiti entro il 2030.

La Casa rivela maggiori dettagli soprattutto per la rete di ricarica in Nord America che sarà completata entro il 2027 e comprenderà 400 Hub con oltre 2.500 colonnine posizionati in corrispondenza di autostrade e aree metropolitane. Grazie ai partner MN8 Energy e Charge Point, si potrà ricaricare la propria auto fino a 350 kW, con l’energia che sarà proveniente esclusivamente da fonti rinnovabili.

Le colonnine Mercedes in tutto il mondo entro il 2030

Le colonnine Mercedes in tutto il mondo entro il 2030

Tra i modelli ricaricabili potrebbe essere l’erede di serie della Vision EQXX. Svelato per la prima volta a inizio 2022, il prototipo super efficiente da 1.200 km di autonomia viene mostrato nuovamente a Las Vegas dove ha percorso la Strip e le altre vie principali della città.

Sempre sulle Mercedes del domani sono previsti l’Automatic Lane Change e la guida autonoma di livello 3, entrambe presentate nel corso del CES.

Mercedes Vision EQXX

Mercedes Vision EQXX

Il primo (una sorta di evoluzione dell’attuale Active Lane Change Assist) permette all’auto di cambiare automaticamente corsia se il veicolo che precede viaggia troppo lentamente. Oltre a utilizzare il cruise control adattativo, il sistema impiega anche l’Active Stering Assist, mentre sensori e telecamere si accertano che la manovra possa essere eseguita in totale sicurezza.

Una volta completato il sorpasso, l’auto ritorna nella corsia di partenza proseguendo la marcia. La funzionalità arriverà sul mercato nordamericano già entro il 2023, mentre non ci sono notizie su un’eventuale disponibilità in Europa.

Il nuovo sistema di guida automatizzata di livello 3 debutterà in California e Nevada nei prossimi mesi.

Mercedes è il primo Costruttore al mondo con una certificazione internazionale di questo tipo che permette all’auto di guidare in autonomia (in autostrada o in condizioni di traffico intenso) fino a 60 km/h. In questa modalità, l’auto si guida da sola e dà la possibilità al guidatore di concentrarsi su altre attività (anche se resta la responsabilità legale in caso di incidente).

ces-di-las-vegas Vedi tutte le notizie su CES di Las Vegas

Musica, streaming e…un cane

Durante il CES sono state presentate anche le novità in tema di intrattenimento. I prossimi modelli della Stella godranno della collaborazione con Apple Music, Universal Music Group (UMG) e Dolby. Le Mercedes avranno il software Spatial Audio compatibile con lo standard Dolby Atmos e gli artisti dell’etichetta UMG certificheranno che la loro musica è “Approved in a Mercedes”.

Lato hardware, le Mercedes integreranno degli impianti audio Burmester in 3D e 4D capaci di sfruttare al meglio il collegamento alla nuova generazione di sistemi d’infotainment MBUX.

I passeggeri più interessati a un contenuto in streaming, comunque, trovano più interessante l’accordo siglato con ZYNC. La piattaforma d’intrattenimento digitale, infatti, verrà presto integrata sulle Mercedes vendute nel Nord America.

Superdackel, il cane frutto della partnership tra Mercedes e Superplastic

Superdackel, il cane frutto della partnership tra Mercedes e Superplastic

Infine, al CES c’è una nuova mascotte per il brand di Stoccarda. Grazie alla collaborazione con l’azienda tedesca Superplastic, nello stand di Las Vegas è presente Superdackel, la figura di un cane in 3D creata dall’unione creativa delle due aziende. Una mega peluche di 3 metri tiene compagnia alla Vision EQXX e alle altre due Mercedes esposte, una EQE SUV 500 4Matic e un’EQS AMG 53 4Matic+.

Fotogallery: Le colonnine Mercedes in tutto il mondo entro il 2030