Sapevate che la Fiat Multipla poteva essere comprata in Cina fino al 2021, con powertrain sia termico che 100% elettrico? Stiamo parlando della Zotye Multiplan, il monovolume destinato all'oriente entrato in produzione nel 2008 a seguito di un accordo tra il costruttore locale e la stessa Fiat.

Modificata solo nel frontale rispetto al modello nostrano, con l'obiettivo di creare un veicolo economico, è rimasta in vendita per pochissimi anni. Ecco tutti i dettagli.

Economica e anche a zero emissioni

La Multipla cinese aveva un prezzo di partenza di 69.800 yuan, corrispondenti oggi a circa 8.600 euro. Un valore che, nella versione top di gamma, saliva a 89.900 yuan, poco più di 11.000 euro.

Proprio come la versione originale in vendita anche in Italia, si trattava di una sei posti pratica e dal bagagliaio piuttosto capiente, ma alimentata, oltre che dal tradizionale motore a benzina da 1,6 litri con un cambio manuale a cinque rapporti, anche da un motore 100% elettrico anteriore in grado di erogare circa 80 CV e 250 Nm di coppia.

Zotye Multiplan, la Fiat Multipla cinese

Zotye Multiplan, gli interni della Fiat Multipla cinese

Il tutto veniva alimentato da un pacco batterie da 35,2 kWh, intercambiabile con tecnologia di battey swap e in grado di garantire, con una sola ricarica, un'autonomia complessiva compresa tra i 160 e i 200 km - nel ciclo omologativo NEDC.

Infine, era disponibile in diversi livelli di allestimento: Base, Deluxe e Premium, nessuno ben equipaggiato e dotabile dei più recenti sistemi di assistenza alla guida.

Una storia finita

A distanza di due anni dall'ultimo esemplare venduto, la Zotye Multiplan oggi non è più in produzione. A seguito del fallimento dell'azienda cinese, infatti, il progetto è stato ufficialmente chiuso, nonostante avesse riscosso un discreto successo sul mercato cinese di riferimento.