La Mazda2 Hybrid si aggiorna in vista del nuovo anno, con un design leggermente rivisto, per differenziarsi ulteriormente dalla sorella Toyota Yaris, e nuovi allestimenti e dotazioni.

La meccanica resta invariata, con lo stesso sistema full hybrid composto da un 1.5 benzina e un elettrico, per un totale di 115 CV. Ecco tutte le novità.

Gli esterni

Partiamo dagli esterni, veri protagonisti del restyling di metà carriera della Mazda2 Hybrid. Le matite dei designer non hanno stravolto le linee, aggiornando qualche dettaglio qua e là per evitare l'effetto "fotocopia" con la Yaris dalla quale deriva. Ecco allora paraurti anteriore ridisegnato a integrare una parte inferiore verniciata che "taglia" la mascherina, anch'essa con stile rinnovato. L'effetto generale è quello di un frontale più "affilato". 

Mazda2 Ibrida 2024

Mazda2 Hybrid 2023, il frontale

Mazda2 Ibrida 2024

Mazda2 Hybrid 2023, il 3/4 posteriore

Lo stesso avviene al posteriore, dove le linee del paraurti sono più taglienti e filanti e il portellone completamente in tinta con il resto della carrozzeria. 

Allestimenti semplificati

Altra grande novità riservata alla Mazda2 Hybrid riguarda gli allestimenti. Per l'Europa, Italia compresa, sono ora disponibili diverse nuove versioni con nomi ispirati a quelli disponibili sulle sorelle maggiori: Prime, Centre, Exclusive, Homura e Homura Plus.

L'allestimento Prime include di serie il sistema keyless, le porte USB-C ed Apple CarPlay e Android Auto. L'allestimento Centre aggiunge un sistema audio potenziato, l'Exclusive gli specchietti laterali ripiegabili elettricamente, i cerchi in lega da 16", i sensori di parcheggio anteriori e posteriori, il sensore per l'angolo cieco e l'assistenza al parcheggio. 

Mazda2 Ibrida 2024

Mazda2 full hybrid restyling, gli interni

Mazda2 Ibrida 2024
Mazda2 Ibrida 2024

L'allestimento Homura si basa sull'Exclusive ma aggiunge i fari full LED, cerchi in lega da 17"e il climatizzatore automatico bi-zona. Infine, l'Homura Plus sostituisce il display del sistema di infotainment standard da 9 pollici con una versione più grande da 10,5 pollici e aggiunge il tetto apribile panoramico in vetro.

Meccanica giapponese invariata

Come anticipato, Mazda non ha apportato novità alla meccanica della Mazda2 Hybrid, mantenendo quindi il collaudato sistema con il 1.5 3 cilindri da 92 CV abbinato al motore elettrico da 59 kW, per un totale di 115 CV di potenza. Si tratta di un propulsore ideato da Toyota per le proprie piccole ibride e in grado di ottenere un consumo medio, secondo il ciclo WLTP sulla Mazda2, di 3,8 litri per 100 km.

Mazda2 Ibrida 2024

Mazda2 full hybrid restyling

Fotogallery: Mazda2 Hybrid 2023