Una BMW M3 elettrica? Presto diventerà realtà. Dopo la conferma arrivata dai vertici della Casa alcuni mesi fa, il brand è passato dalle parole ai fatti registrando il marchio "iM3" presso l'EUIPO (l'Ufficio dell'Unione Europea per la Proprietà Intellettuale) e il Deutches Patent und Markenamt (DPMA) in Germania.

Un passo necessario per assicurarsi i diritti commerciali sulla futura vendita della sportiva a batteria.

BMW M ci pensa davvero

Come detto, non è certo un segreto che siano in cantiere delle M elettriche. Lo scorso luglio, il capo di BMW M Frank van Meel ha espresso il suo interesse a rendere completamente elettriche le M3 e M4 di prossima generazione, a condizione che potessero superare le prestazioni dell'attuale gamma.

BMW Vision Neue Klasse EV Concept

BMW Vision Neue Klasse EV Concept

In termini di accelerazione pura non ci dovrebbero essere problemi vista la potenza disponibile coi motori elettrici. In realtà, l'obiettivo di BMW riguarderebbe la maneggevolezza e l'esperienza di guida generale, per cercare di mantenere il più possibile il feeling di guida a cui ci ha abituato l'M3 nel corso della sua storia. 

Debutto nel 2027

Dalle prime informazioni, sappiamo che la prossima BMW Serie 3 (e, con ogni probabilità, anche l'iM3) nascerà dall'architettura Neue Klasse. Le versioni elettriche "tradizionali" della Serie 3 dovrebbero debuttare nel 2025, mentre secondo i nostri colleghi di InsideEVs, la M3 a batteria potrebbe arrivare nel 2027 ed essere venduta insieme a una versione a combustione.

È da capire se insieme alla M3 ci sarà anche una M4 a zero emissioni. Attualmente, infatti, la Serie 4 elettrica - ossia l'i4 - non ha una vera e propria versione M, ma "solo" una variante M50 da 544 CV. Vedremo, quindi, se la prossima generazione sarà declinata anche in una sportiva purissima pensata (anche) per la pista.

Fotogallery: BMW Vision Neue Klasse EV Concept