Qualche giorno fa vi abbiamo parlato della Lamborghini Urus "arruolata" dalla Polizia di Stato. Ma il super SUV di Sant'Agata Bolognese non è un caso isolato tra le forze dell'ordine di tutto il mondo.

A proposito di flotte speciali, c'è quella della polizia turca, che viene mostrata con orgoglio su X da parte di Ali Yerlikaya, il Ministro degli Interni del Paese. 

Una flotta potentissima

Supercar e SUV potentissimi sono le "star" assolute della flotta turca. Tuttavia, a differenza della Urus, queste auto non sono concesse in comodato d'uso gratuito dalle Case. In realtà, tutti questi bolidi sono stati sequestrati alla criminalità organizzata e convertite in vetture per la polizia.

Così, il parco auto comprende auto come Bentley Continental GT, Porsche Taycan, Ferrari 458 Italia e Volkswagen Golf R. Ci sono anche dei SUV di lusso come Range Rover Sport e Mercedes GLS, per un valore complessivo stimato di circa 3,2 milioni di euro. Le auto saranno utilizzate dalla polizia stradale turca in futuro.

 

Secondo il Daily Telegraph, le auto provenivano da un unico trafficante di droga di nome Hakan Ayik. Ayik era il capo della banda di motociclisti Comanchero con sede in Australia e aveva un patrimonio stimato intorno al miliardo di euro. Lui e 36 suoi collaboratori sono stati arrestati a Istanbul il mese scorso.

Le supercar dei "buoni"

Di sicuro, il video pubblicato su X (ex Twitter) rappresenta un bel colpo d'occhio. Certo è che anche nel resto del globo ci sono delle supercar a disposizione della polizia. Tra le più famose, ci sono senza dubbio quelle degli Emirati Arabi, dalle Bugatti Veyron fino alle Ferrari 812 Superfast, senza dimenticare l'Alpine A110 a disposizione delle forze dell'ordine francesi.

Infine, tornando in Italia, una delle aggiunte più recenti alla flotta è stata la Tesla Model X, mentre resta in dotazione alla polizia stradale la Lamborghini Huracan.