Battere un primato è sicuramente motivo di grande soddisfazione. Ma se metti in fila una lunga serie di record, allora la soddisfazione si trasforma in entusiasmo. Che va condiviso. Deve aver pensato questo Massimiliano Di Silvestre, presidente e ad di BMW Italia nel convocare una conferenza stampa per comunicare i risultati ‘prestige’ del gruppo e della filiale stabilita nel nostro Paese.

E, in effetti, le performance (o “peffomanz” nello sdogamanento di Virginia Raffaele) risultano piuttosto consistenti. Intanto, in termini di ranking: quanto a tassi di crescita BMW Italia ha fatto meglio di tutti in Europa ed è seconda nel mondo. C’è poi il valore dei numeri. Nel 2023 il gruppo Bmw ha venduto in Italia 79.283 unità sommando i marchi Bmw e Mini, con un incremento del 21,45% rispetto all'anno precedente (3.013, +50,3% per le BMW "i").

Schermata 2024-01-17 alle 16.13.07

Crescita boom

Il solo marchio Bmw, con 60.529 immatricolazioni, ha fatto segnare una crescita del 27,6% rispetto al 2022 e, rileva Di Silvestre, “ha confermato la leadership nel segmento premium rispetto ai competitor tradizionali”, crescendo sia in termini di market share (+0,2%) che di segment share (+ 0,9% arrivando al 25,1%). In più, il numero uno della Casa bavarese in Italia ricorda che "anche nel 2023, con il brand BMW abbiamo continuato il processo di upselling verso i segmenti più alti e profittevoli del marcato. Ottime le performance di Serie 3, Serie 4, X3 e X4 che hanno vinto la sfida con le rivali nel segmento di competenza. Leadership anche per la Serie 7 nel segmento delle berline di lusso a passo lungo e per la X7 tra gli sport activity vehicle alto di gamma".

Recensione della BMW M2 First Drive del 2023

BMW M2 First Drive

Sgasa la divisione M

Di record in record (quello del gruppo in termini globali ha toccato quota 2.555.341 veicoli BMW, MINI e Rolls-Royce nel 2023 con un incremento del 6,5%, comprese 376.183 unità elettriche vendute, +74,4%), c'è quello della divisione M con cui "abbiamo decisamente alzato l'asticella della performance, raggiungendo le 1.076 unità vendute che rappresentano un aumento del 97% rispetto al 2022. Questo grazie al lancio di prodotti come la Bmw M3 Touring, la XM e la M2. Nel 2024 grazie alla piena disponibilità della M2 e al lancio della M5 berlina e Touring puntiamo a tornare leader di mercato" .

Strategia italo-bavarese

Il segreto di questa crescita, secondo Di Silvestre, è dato "dall'importante lavoro di posizionamento del brand sul mercato, da un forte orientamento al cliente e dalla voglia di affascinare nuovi clienti». Da notare che tutte le concessionarie BMW nel 2023 hanno chiuso in attivo di bilancio (mentre per MINI da gennaio scatta il nuovo contratto di agenzia). Rilevante anche l'attività di comunicazione e fidelizzazione della clientela: oltre 120 eventi realizzati nel 2023, cui si sono aggiunti quelli della rete di partner. Nella sola House of Bmw ci sono stati con 120 appuntamenti e oltre 120 mila visitatori.

Positivi, ma senza record, anche i risultati ottenuti in Italia da MINI, in un anno caratterizzato dal fine ciclo di vita dell'attuale gamma di prodotto. Il brand ha immatricolato 18.756 unità, in crescita del 5,1% rispetto all'anno precedente, con Countryman che è stato il modello più apprezzato dai clienti italiani.

Mini Countryman E 2024 (specifiche USA)

MINI Countryman E 2024 (specifiche USA)

MINI e l'offensiva di prodotto

"La ridotta disponibilità di prodotto ha penalizzato invece le performance di MINI nel mercato elettrico. Tuttavia, grazie al lancio dei nuovi modelli a partire da febbraio di quest'anno, con importanti novità nell'ambito della mobilità elettrica, siamo sicuri che MINI giocherà un ruolo da protagonista nel corso del 2024".

La nuova famiglia MINI sarà lanciata sul mercato nel corso del 2024, includendo i modelli completamente elettrici Countryman SE e Countryman E, Cooper SE e Cooper E. "Ma sia MINI Cooper che MINI Countryman saranno disponibili anche con motori a combustione interna". Di Silvestre sottolinea poi che «la nuova MINI Aceman, un crossover compatto a cinque posti che è ancora da svelare, sarà completamente elettrica».

MINI Aceman, le foto spia col nuovo wrapping

MINI Aceman, le foto spia con il nuovo wrapping

Italian touch

"Partendo da questa strategia centrale, l'Italian touch di Bmw Italia qualificherà il nostro approccio al mercato anche nel 2024. Stiamo esplorando nuove collaborazioni con brand trasversali al lusso che possano completare le esperienze da dedicare ai nostri clienti. Per il 2024" conclude il presidente e ad, "abbiamo un piano di crescita per tutti i nostri brand, sia in termini qualitativi che quantitativi grazie ad una strategia centrale solida e ai lanci di nuovi modelli in tutte le forme di motorizzazioni tutte altamente efficienti".