Regina incontrastata delle vendite in Europa la Volkswagen Golf ha dovuto cedere lo scettro nel 2022 dopo anni di dominio assoluto. I tempi cambiano, i gusti degli automobilisti anche, ma la compatta di Wolfsburg rimane comunque un'icona delle quattro ruote. Auto capace di vendere 35 milioni di unità e punto di riferimento per il proprio segmento, generazione dopo generazione si è rinnovata nel segno della continuità. Per rimanere leader tra le compatte.

Le concorrenti non sono mancate e tra loro c'è la Opel Astra, stesso passaporto della Golf e storia ultratrentennale, erede della Kadett e capace di vendere più di 11 milioni di unità. Modello di successo che con l'ultima generazione è entrato nel mondo dell'elettrico puro, mantenendo in gamma anche motorizzazioni termiche, affiancate da unità elettrificate.

Ora le due compatte tedesche le mettiamo una contro l'altra in una sfida a ruote ferme.

Esterni

Dalla prima generazione (datata 1974) all'attuale - lanciata nel 2019 e oggetto di un restyling a inizio 2024 - lo "stacco" è notevole, mettendo però in fila tutte e otto le generazioni di Volkswagen Golf si nota una continua evoluzione di forme, stile (spesso poi ripreso dal resto della gamma) e dimensioni, assieme a tecnologia e motori. Lunga 4,28 metri la compatta di Wolfsburg con il recente restyling continua nel solco della tradizione, mantenendo lo sguardo "accigliato" e proporzioni da classica compatta 5 porte.  

Anche l'Opel Astra non ha mai "tradito" il segmento di appartenenza e lo spirito da compatta, mettendo su centimetri a ogni salto generazionale, seguendo di volta in volta il linguaggio stilistico della Casa. Così oggi si ritrova il tipico Opel Vizor all'anteriore, mascherina nera a integrare il logo del fulmine e affiancata a luci a sviluppo orizzontale. A livello di dimensioni supera di slancio la concorrente con 4,37 metri di lunghezza.

Volkswagen Golf 2024 restyling - Foto

Volkswagen Golf

Opel Astra (2022) in prova

Opel Astra

Modello Lunghezza Larghezza Altezza Passo
Volkswagen Golf 4,28 metri 1,78 metri 1,49 metri 2,61 metri
Opel Astra 4,37 metri 1,86 metri 1,47 metri 2,67 metri

Interni  

Con l'ottava generazione la Volkswagen Golf ha raccolto aspre critiche per i propri interni, ritenuti non all'altezza della tradizione e un infotainment non particolarmente brillante. Proprio su questo aspetto è intervenuto principalmente il restyling presentato a gennaio, con il grosso monitor centrale da 12,9" (di serie in Italia, altri mercati partono con quello da 10,4") come protagonista, Sistemato a sbalzo sulla plancia è stato completamente rinnovato anche nel software, connesso e compatibile con Android Auto e Apple CarPlay, anche wireless. 

Non ci sono comandi fisici del climatizzatore, da gestire tramite superfici touch retroilluminate (altra novità del restyling) e la strumentazione è sempre digitale, visualizzata su uno schermo da 10,2". Si tratta di una delle migliori sul mercato, perfettamente leggibile e con numerose schermate.

L'abitabilità è buona, la Golf viene usata anche come unica auto di famiglia, con spazi sempre ben sfruttabili. Dietro si sta sufficientemente comodi ma il tunnel della trasmissione - la piattaforma è la MQB - risulta scomodo per chi siede al centro. Ci sono bocchette dell'areazione e prese USB. Il bagagliaio offre 381 litri di capacità minima e 1.237 massima, con schienali abbattibili secondo lo schema 1/3 - 2/3 e la possibilità di avere la comoda botola centrale per far passare oggetti più lunghi. Non ci sono ancora i dettagli sulla capacità delle versioni plug-in, la versione pre-restyling andava da 273 a 1.129 litri.

Volkswagen Golf 2024 restyling - Foto

Volkswagen Golf 2024, gli interni

Una sorta di "abbraccio" al guidatore caratterizza la plancia dell'Opel Astra, con i monitor per strumentazione digitale e infotainment a formare un tutt'uno di grande effetto, quasi a dare l'impressione di trovarsi davanti a un cockpit aeronautico. La diagonale è da 10,25" ciascuno, con grafica chiara a mostrare numerose informazioni. Non mancano naturalmente Android Auto e Apple CarPlay sia con sia senza cavo. 

Il climatizzatore si gestisce tramite pulsanti fisici sistemati sotto il monitor centrale, ma la loro logica di funzionamento non è immediata e all'inizio può distrarre più del dovuto.

I centimetri in più in lunghezza giocano a favore dell'abitabilità dell'Opel Astra rispetto alla Golf. Buono lo spazio per chi siede dietro, chi siede al centro però si ritrova penalizzato per il disegno di sedile e seduta e per la presenza - anche in questo caso - del tunnel centrale. Presenti bocchette dell'aria e presa USB. Il bagaglio va da 442 a 1.339 litri (meno per le versioni plug-in) e lo schienale si abbatte 1/3 - 2/3. 

Opel Astra (2022) in prova

Opel Astra, gli interni

Modello Strumentazione digitale Monitor centrale Capacità bagagliaio
Volkswagen Golf 10,2" 12,9" 381 - 1.237
273 - 1.129 (provvisori) 
Opel Astra 10,25" 10,25" 422 - 1.339 litri
368 - 1.268 litri (PHEV)

Motori e tecnologia

Benzina, gasolio e mild hybrid, prossimamente la plug-in con 100 km di autonomia in elettrico. La gamma motori della Volkswagen Golf 2024 è eterogenea e di fatto lascia fuori unicamente full hybrid (tecnologia assente in quel di Wolfsburg) ed elettrico, lasciato alla ID.3. Attualmente le potenze sono di 115 o 150 CV, successivamente arriverà anche la phev GTE da 272 CV, la GTI (non più disponibile con cambio manuale) e la Golf R, la più potente della gamma.

Parlando di tecnologia la Volkswagen Golf mette sul piatto un menù particolarmente ricco, con lista optional particolarmente articolata che comprende - tra le altre cose - sistemi di guida assistita di Livello 2, proiettori a matrice di LED, assetto adattivo e molto altro.

La Opel Astra replica alla Golf con una gamma motori che aggiunge anche la versione 100% elettrica, disponibile anche per la versione station wagon. Si va da un minimo di 110 a un massimo di 225 CV (GSe plug-in) con la versione a batterie mossa da un elettrico anteriore da 156 CV e autonomia dichiarata di più di 400 km.

Assistenti alla guida, luci matrix LED e altro sono disponibili nella lista degli optional.

Volkswagen Golf 2024 restyling - Foto

Volkswagen Golf 2024, il posteriore

Opel Astra (2022) in prova

Opel Astra, il posteriore

Modello Benzina Diesel Mild hybrid Plug-in Elettrico
Volkswagen Golf 1.5 115 CV
1.5 150 CV
2.0 115 CV
2.0 150 CV
1.5 115 CV
1.5 150 CV
1.5 204 CV (in arrivo)
1.5 272 CV (in arrivo)
n.d.
Opel Astra 1.2 110 CV  1.5 130 CV 1.2 136 CV 1.6 180 CV
1.6 225 CV
136 CV 

Prezzi e allestimenti  

Con il restyling i prezzi della Volkswagen Golf hanno superato i 30.000 euro, con la versione base fissata a 30.150 euro. Attualmente la più cara è la diesel in allestimento R-Line, a partire da 39.900 euro. Di serie ci sono cerchi in lega da 16", sistema keyless, cruise control adattivo e predittivo, lane assist, assistente al parcheggio, monitor centrale da 12,9", ricarica wireless per lo smartphone e climatizzatore automatico a una zona.

I prezzi della Opel Astra partono dai 27.600 euro della 1.2 turbo benzina in allestimento Edition e arrivano ai 45.550 della GSe plug-in da 225 CV, passando per i 38.000 dell'elettrica. Già dall'allestimento base ci sono cerchi in lega da 16", cruise control adattivo, frenata automatica d'emergenza, strumentazione digitale e infotainment da 10" ciascuno, sistema keyless e altro ancora.