Presto la galassia del brand cinese NIO si allargherà. Sbarcato da pochi mesi nel Vecchio Continente, il Gruppo dell'amministratore delegato William Li proporrà dalle nostre parti anche due sub-brand chiamati Firefly e ONVO.

Il primo era stato già annunciato alcuni mesi fa, mentre il secondo è sostanzialmente il nuovo nome del marchio "ALPS". Ecco a chi si rivolgeranno.

Da ALPS a ONVO

Come detto, in precedenza ONVO era stato indicato come "ALPS" da gran parte dei media, ma Li ha registrato il nome ONVO (che in Cina si chiamerà Ledao) alla fine dello scorso anno e l'ha confermato ufficialmente da poco. Il primo modello del marchio si chiamerà L60 e sarà una rivale diretta della Tesla Model Y. 

Le immagini della L60 sono trapelate sui social network, presumibilmente da un dipendente che lavora per uno dei fornitori di NIO. In esse si vede un crossover fastback simile a una coupé, con proporzioni simili alla Tesla Model Y. 

Sorprendentemente, Li ha confermato che la tecnologia di battery swap di NIO sarà applicata all'ONVO L60. Così ci si potrà recare con la propria L60 in una delle stazioni di ricarica di NIO (in costante espansione anche in Europa) per sostituire in pochi minuti l'intero pacco batteria. 

Cambio di rotta

NIO ha in programma anche il lancio di FireFly, che punterà su modelli elettrici premium e compatti per fare concorrenza a marchi come MINI

Sia Firefly che ONVO sono importanti per NIO, anche in virtù dei recenti problemi di vendite e redditività del marchio.  Questi modelli più economici dovrebbero rendere ancora più attraente il brand e imprimere un cambio di rotta.

ONVO sarà lanciato in Cina il prossimo maggio e le vendite in Europa seguiranno a breve, anche se non sono state indicate con precisione le tempistiche e i singoli mercati di destinazione. Il lancio di Firefly è previsto invece per il 2025