C'è un'auto particolarmente legata alla persona di Battista 'Pinin' Farina. E' la Lancia Florida, progettata da lui stesso nei primi anni Cinquanta (nel 1955 per l'esattezza) e sua fedele compagna. La Florida personale di Pinin si può ammirare ancora oggi all'interno della Collezione Pininfarina SpA a Cambiano (Torino) e per renderle omaggio l'azienda ha realizzato la Battista Cinquantacinque hyper GT.

La Battista Cinquantacinque è anche la più recente dimostrazione delle aspirazioni globali di Automobili Pininfarina. Il debutto sarà infatti organizzato a Tokyo, in Giappone, insieme al partner commerciale SKY GROUP.

Una firma esclusiva

La Battista Cinquantacinque si distingue subito grazie alla particolare vernice Blu Savoia Gloss, che è stata pensata per lei mettendola in contrasto con il tetto Bianco Sestriere Gloss. E poi ci sono le firme evidenti: la targa della portiera del passeggero e la parte inferiore dell'alettone posteriore attivo dove è incisa la scritta "Cinquantacinque 55".

"La combinazione di colori della Battista Cinquantacinque è incredibile e mostra la visione che Battista Farina ebbe quando progettò la Lancia Florida nei primi anni Cinquanta. Non solo, ma proprio quello stesso modello mi ha aiutato nella creazione del concetto di design PURA Vision, un veicolo davvero unico che costituisce la base per i futuri modelli di Automobili Pininfarina", ha detto Dave Amantea, Chief Design Officer di Automobili Pininfarina.

Pininfarina Battista Cinquantacinque

La Pininfarina Battista Cinquantacinque insieme alla Lancia Florida

La berlina degli anni '50, lo ricordiamo, non ha il montante B, ma porte ad apertura posteriore. Nell'abitacolo della Battista Cinquantacinque invece troviamo rivestimenti pregiati in Mahagoni (pelle Heritage Poltrona Frau) che sono stati realizzati su misura.

Prestazioni garantite

Ogni Battista, lo ricordiamo, è spinta da quattro motori elettrici indipendenti e da una potente batteria agli ioni di litio da 120 kWh, che eroga 1.900 CV e 2.340 Nm di coppia. Lo scatto da zero a 100 km/h avviene in 1,86 secondi e lo 0-200 km/h in 4,75 secondi, l'autonomia dichiarata è invece di 476 km.

Fotogallery: Pininfarina Battista Cinquantacinque