Con 9.971 unità vendute nei primi tre mesi del 2024, la Mazda CX-5 contende alla CX-30 il ruolo di Mazda più venduta in Europa e questo nonostante tra i due si il SUV con più "esperienza", essendo sul mercato dal 2017.

Ora Mazda ha confermato ufficialmente una nuova generazione della CX-5. L'annuncio è stato fatto in sordina in un documento relativo ai risultati finanziari dell'azienda per l'anno fiscale che terminerà il 31 marzo 2024.

Nuova Mazda CX-5 con un ibrido tutto nuovo

L'unica altra informazione condivisa da Mazda è che il modello di terza generazione della sua CX-5 utilizzerà un gruppo propulsore ibrido sviluppato internamente. Il marchio giapponese si è astenuto dal precisare se si tratterà di un ibrido full o con funzionalità plug-in.

Mazda CX-5, la prova di lunga durata

Vale la pena notare che l'azienda ha utilizzato il know-how ibrido di Toyota per alcuni modelli. In Cina, per esempio, c'è una CX-50 con le parti elettrificate della Toyota RAV4. Nello stesso documento, Mazda afferma che una CX-50 ibrida è prevista per altri mercati nella seconda metà del 2024.

Da quando la CX-50 è stata presentata nel 2022 in Cina e Nord America, alcuni si sono chiesti se la CX-5 sarebbe andato in pensione. A quanto pare, i due modelli coesisteranno pacificamente.

Paese che vai, SUV Mazda che trovi

Detto questo, non possiamo fare a meno di notare come la linea di SUV a marchio Mazda cominci a sembrare affollata. Oltre alle CX-30, CX-5, CX-60 e la nuova CX-80 per l'Europa ci sono infatti anche le cinesi e americane CX-50, CX-70 e CX-90, senza dimenticare la MX-30 e le meno diffuse CX-3, CX-8 e CX-9.

Sebbene l'interessante Mazda6 elettrica sia menzionata nel documento, questa sarà venduta solo in Cina, dove sarà disponibile anche un'ibrida plug-in.

Cosa succederà in seguito? Mazda promette che il suo primo veicolo elettrico su una piattaforma dedicata sarà presentato nel 2027, seguito da un "lancio su larga scala di veicoli elettrici" dal 2028 al 2030.