Le hypercar Bugatti sono da sempre sinonimo di velocità, potenza e lusso. A partire dal 2005, anno in cui la Casa di Molsheim ha tolto i veli dalla prima Veyron, hanno riscritto le leggi del mondo dell'auto, superando perfino l'incredibile barriera dei 400 km/h, un limite precedentemente appannaggio delle sole auto da corsa.

Un'asticella molto alta che, in poco meno di 2 decenni di storia di queste speciali auto, Bugatti ha saputo alzare sempre più, partendo dalla Veyron, passando per la Chiron e arrivando all'ultima Tourbillon presentata a giugno 2024.

Ripercorriamo dunque la storia e l'evoluzione di queste specialissime auto e dei loro motori, veri capolavori di meccanica che rappresentano non solo il meglio della tecnologia automobilistica moderna ma anche un vero e proprio sogno per gli appassionati di auto di tutto il mondo.

Bugatti Veyron

La nuova vita di Bugatti inizia come ben sappiamo nel 2005, anno durante il quale, dopo la parentesi italiana EB110, la Casa francese toglie i veli dal primo esemplare di Veyron, un'hypercar a due posti di grandi dimensioni con uno dei motori automobilistici più grandi e complessi mai costruiti.

L'hypercar di Molsheim, infatti, si mostra per la prima volta insieme al suo iconico motore 8.0 W16 quadriturbo da ben 1.001 CV e 1.250 Nm di coppia, scaricati a terra per mezzo dell'immancabile trazione integrale e che gli permettono di coprire lo 0-100 in appena 2,5 secondi.

Si tratta, per scendere più nello specifico, di un'unità derivata dal 4.0 W8 del Gruppo Volkswagen (di cui la Casa fa parte dal 1998), e composto da due coppie di due bancate a V stretta da quattro cilindri ciascuna disposte tra loro con un angolo di 90°.

Bugatti Veyron

Bugatti Veyron

Dopo essere stata accolta in pompa magna dalla stampa globale, la prima Veyron viene preparata per tentare di raggiungere il record di velocità per auto stradali, risultato che ottiene nell'estate 2005 sul circuito di prova del Gruppo tedesco Ehra-Lessien, quando, guidata da Uwe Novacki - istruttore di guida sicura Volkswagen e membro del team di sviluppo tecnico dell'auto - raggiunge i 407 km/h.

Una storia straordinaria che però non finisce qui, perché esattamente cinque anni più tardi, nel 2010, Bugatti presenta al pubblico la versione Super Sport della Veyron, capace di erogare fino a 1.200 CV grazie ai quali riesce a stabilire un nuovo record mondiale di velocità di 434,21 km/h.

Bugatti Veyron e Chiron

Bugatti Veyron SuperSport

Bugatti Veyron e Chiron
Bugatti Veyron e Chiron

Bugatti Chiron

Circa 10 anni più tardi, nel 2016, Bugatti presenta la nuova Chiron, un nuovo capolavoro di ingegneria equipaggiata con una versione migliorata dell'8.0 W16 quadriturbo, rivisto in diversi dettagli e ora capace di erogare fino a 1.500 CV e 1.600 Nm di coppia, valori che, in questo caso, permettono alla nuova hypercar francese di accelerare da 0 a 100 km/h in appena 2,4 secondi, raggiungendo una velocità massima limitata elettronicamente di 420 km/h.

Il momento di segnare un nuovo record mondiale, però, arriva nel 2019, anno di presentazione da parte della Casa della Chiron Super Sport 300+, una versione ulteriormente migliorata della Chiron, in particolare abbassata e allungata e con motore portato a 1.600 CV, progettata con l'obiettivo di superare il "muro" delle 300 miglia orarie (ovvero 483 km/h).

Un risultato ambizioso che l'auto ottiene il 2 agosto 2019, sempre sulla pista tedesca di Ehra-Lessien, guidata questa volta dal pilota inglese e collaudatore della Casa Andy Wallace e toccando nel punto di massima velocità perfino i 490,484 km/h, ma senza ottenere un nuovo Guinness World Record a causa dell'impossibilità di eseguire un secondo passaggio in direzione opposta, in modo poi da poter accertare la velocità media.

L'ultima Bugatti Chiron prodotta

L'ultima Bugatti Chiron prodotta

L'ultima Bugatti Chiron prodotta
L'ultima Bugatti Chiron prodotta
  Bugatti Veyron Bugatti Chiron Bugatti Tourbillon
Motore 8.0 WR16 quadriturbo 8.0 WR16 quadriturbo 8.3 V16 aspirato + 3 motori elettrici
Potenza 1.001 CV 1.500 CV 1.800 CV
Coppia 1.250 Nm 1.600 Nm -
Trazione Integrale Integrale Integrale
Cambio Automatico doppia frizione 7 marce Automatico doppia frizione 7 marce Automatico doppia frizione 8 marce
Peso 1.888 kg 1.995 kg 1.995 kg
Velocità massima 407 km/h 420 km/h 445 km/h
Accelerazione 0-100 2,5 s 2,4 s 2,0 s

Bugatti Tourbillon

Dopo le due hypercar di cui abbiamo appena parlato, proprio nel mese di giugno 2024 Bugatti toglie infine i veli dalla sua nuova ultima creazione, la Tourbillon. Con il nome derivato da uno dei più famosi e complessi meccanismi di orologeria di sempre, a simboleggiare il perfezionamento che continua nel corso del tempo, si tratta di un'auto completamente nuova, a partire dalla monoscocca, passando per le sospensioni e arrivando fino al motore.

E proprio il propulsore di questa nuova hypercar è uno dei protagonisti più importanti di questo innovativo progetto. La Casa, infatti, per la prima volta dopo quasi 20 anni decide di abbandonare l'architettura W16 di derivazione Volkswagen in favore di un nuovissimo e inedito V16 aspirato, ma ibrido plug-in.

Bugatti Tourbillon

Bugatti Tourbillon, il motore

Si tratta di un "mostro" da 8,3 litri che raggiunge i 9.000 giri al minuto e produce 1.000 CV e 900 Nm, senza turbocompressore. A questo si aggiungono tre motori elettrici per un totale di 1.800 CV e 1.000 Nm

Con la Tourbillon, Bugatti porta al debutto alcune tecnologie aerodinamiche inedite, abbinate a materiali avanzati, rendendola non solo la più veloce, ma anche una delle auto più avanzate tecnicamente mai costruite, con numeri che parlano chiaro: 445 km/h di velocità massima e 2 secondi netti per passare da 0 a 100 km/h.

Nonostante i numeri molto importanti, parlare di record per lei è tuttavia ancora prematuro e, come abbiamo analizzato sulle pagine di InsideEVs, la nuova hypercar della Casa francese - oggi di proprietà per gran parte di Rimac - non è riuscita a battere sulla carta l'elettrica Nevera, almeno nello scatto da 0-100 km/h (1,81 secondi).

Bugatti Tourbillon

Bugatti Tourbillon

Bugatti Tourbillon
Bugatti Tourbillon

Fotogallery: Bugatti Tourbillon