Come viaggiare comodi e silenziosi senza preoccuparsi dell'autonomia. Buona l'efficienza, ma non da record

Auto elettriche, questa sconosciute. Chi non ha mai provato un modello a batteria o chi non lo guida tutti i giorni fatica a scrollarsi di dosso i miti, le “fake news” e le leggende che la circondano. Per fare chiarezza e sapere tutto sulle auto elettriche c’è InsideEVs Italia, ma c’è ancora chi crede che le “EV” siano tutte uguali. A sfatare questa credenza, soprattutto per quel che riguarda l'efficienza delle auto a batteria sul mercato, arriva la prova consumi reali della Kia e-Soul, il SUV crossover a zero emissioni che sarà venduto in Italia nel primo trimestre 2020.

La nuova sudcoreana con motore elettrico da 204 CV e batteria da 64 kWh ha percorso il tragitto standard di 360 km tra Roma e Forlì consumando in media 15,9 kWh/100 km (6,29 km/kWh) con una spesa davvero contenuta: 13,17 euro. La cifra è calcolata sulla base del prezzo dell’elettricità per l’utenza domestica di 0,2301 euro/kWh (fonte Eurostat), come quella utilizzata per ricaricare la batteria nel nostro garage alla wallbox BITTA di Repower. Ottimo risultato, eppure questa Kia e-Soul non ha raggiunto le vette di efficienza un’altra elettrica coreana.

Fotogallery: Kia e-soul

Efficienza bene, ma non benissimo

Parliamo della cugina Hyundai Kona Electric che condivide con la e-Soul la piattaforma, il motore elettrico (136 o 204 CV) e la batteria litio-polimeri, anche lei disponibile in due diversi “tagli” da 39,2 kWh and 64 kWh. Nella classifica consumi delle elettriche i 15,9 kWh/100 km della e-Soul si posizionano bene, ma non riescono ad avvicinarla allo strepitoso dato della Kona che quasi un anno fa ha ottenuto 12,0 kWh/100 km (8,3 km/kWh).

Kia e-Soul

E' anche vero che la prova di questa nuovissima Kia e-soul è stata fatta con una temperatura invernale, un po' di pioggia e l'utilizzo del riscaldamento che, come il climatizzatore, peggiora l'efficienza della vettura. La Kia e-Soul si trova in graduatoria dietro la Nissan Leaf 40 kWh (13,1 kWh/100 km - 7,6 km/kWh) e subito davanti a Tesla Model S 100D (16,4 kWh/100 km - 6,10 km/kWh) e Mercedes EQC 400 4MATIC (16,6 kWh/100 km - 6,0 km/kWh). Con questo consumo registrato la Kia e-Soul è in grado di percorrere fino a 403 km (calcolati) con un pieno di batteria, niente male per il tipo di auto spaziosa e pratica che comunque pesa quasi 1,7 tonnellate.

Arriva nel 2020

Come detto la prova consumi della Kia e-Soul è in anteprima assoluta perché non è ancora in vendita in Italia, ma lo sarà a breve, entro il primo trimestre 2020. Non c’è un listino prezzi ufficiale, ma i prezzi dovrebbero partire dai 39.600 euro della versione con batteria da 39,2 kWh. La vettura in prova è invece una 64 kWh in allestimento full optional con interni in pelle, vernice metallizzata bicolore, sedili anteriori a regolazione elettrica, head-up display, sedili riscaldati e numerosi e utili ausili alla guida che funzionano sempre bene.

Kia e-Soul

Il prezzo finale, puramente indicativo, dovrebbe sfiorare i 45.000 euro e permettere al cliente di mettersi in garage una vettura davvero comoda e silenziosa, tanto potente al punto da “sgommare” ogni volta che si esagera con l’acceleratore e capace di far viaggiare in totale relax quattro persone più bagagli.

L'autonomia non preoccupa

Interessante è anche osservare i consumi della Kia e-Soul e le relative percorrenze teoriche con un pieno di batteria negli altri scenari di utilizzo. Nel denso traffico di Roma la media si fissa attorno ai 20,5 kWh/100 km (4,8 km/kWh) e l’autonomia non supera i 311 km; l’altra condizione limite è la guida in autostrada dove la e-Soul non può fare meglio di 26,0 kWh/100 km (3,8 km/kWh) e ha un raggio d’azione di 245 km. Nell’utilizzo misto urbano-extraurbano la situazione migliora decisamente e il consumo scende a 17,6 kWh/100 km (5,6 km/kWh) permettendo di toccare un’autonomia di circa 360 km.

Kia e-Soul

La prova dell’economy run riporta una buona media di 12 kWh/100 km (8,3 km/kWh) e un’autonomia teorica di oltre 530 km. Nel test del massimo consumo in salita con guida sportiva la e-Soul va un po’ fuori scala segnando nel breve e veloce percorso i 75 kWh/100 km (1,3 km/kWh) e una percorrenza massima calcolata di 85 km. Alla fine della prova di oltre 900 km il computer di bordo indica una media totale di 18,5 kWh/100 km (5,4 km/kWh).

 

La nostra wallbox Repower

Un cenno infine alla wallbox BITTA di Repower utilizzata per ricaricare l’auto all’inizio della prova. La potenza nominale della nostra BITTA, modello vento, è pari a 7,4 kW monofase 230V 32A, depotenziata nel nostro caso a 3,7kW: si tratta della entry level della gamma per auto elettriche. Alternativamente si può optare per il modello di BITTA burrasca, una wallbox trifase da 22kW di potenza, 400V e 32A.

Wallbox BITTA Repower

Per far partire la ricarica si può scegliere di utilizzare la card abilitata, il pulsante o l’app, mentre l’installazione può essere anche a terra su palo, pure in versione bifacciale per la ricarica simultanea di due veicoli.

Cosa dice la carta di circolazione

Modello Alimentazione Potenza Consumo Autonomia Peso a vuoto
Kia e-Soul 64 kWh Elettrico 29 kW - - 1.690 kg

Dati

Vettura: Kia e-Soul 64 kWh
Listino base: 39.600 euro (39,2 kWh)
Data prova: 06/12/2019
Meteo: Sereno e pioggia, 16°
Prezzo carburante: 0,2301 euro/kWh (elettricità)
Km del test: 943
Km totali all'inizio del test: 4.208
Velocità media nel tratto Roma-Forlì: 78 km/h
Pneumatici: Nexen N Fera SU1 - 215/55 R17 94V (Etichetta UE: E, A, 71 dB)

Consumi

Media "reale": 15,90 kWh/100 km (6,29 km/kWh)
Computer di bordo: 15,9 kWh/100 km
Alla spina: - kWh/100 km
Scopri le modalità e i criteri della prova di consumo

Conti in tasca

Spesa "reale": 13,17 euro
Spesa mensile: 29,27 euro (800 km al mese)
Quanto fa con 20 euro: 547 km
Quanto fa con un pieno: 403 km
Scopri le modalità e i criteri della prova di consumo

 

La prova Roma-Forlì ha anche la sua classifica aggiornata dei consumi. Datele un'occhiata e troverete molte sorprese.