Oltre al design, anche la guida è affilata e coinvolgente. Ha una batteria da 54,3 kWh che penalizza lo spazio dietro

C’è sempre una prima volta. Che, per il gruppo Toyota, si chiama Lexus UX 300e. È affidato al crossover compatto di questo marchio premium, infatti, lo storico compito di introdurre il primo modello di serie 100% elettrico del costruttore giapponese.

Non è un caso che questo passo importante sia affidato alla UX, visto che rappresenta il 50% delle vendite totali del marchio in Italia. Considerando poi come la partita dei SUV compatti -  elettrificati e a zero emissioni - sia la più accesa del momento. L’abbiamo provata e vi raccontiamo il nostro primo contatto. 

Clicca per leggere:

Esterni | Interni | Guida | Curiosità | Prezzi

Esterni

Di carattere la UX ne ha da vendere. La 300e anche, perché di fatto non c’è niente che cambi sostanzialmente. Le dimensioni sono invariate, con appena 5 millimetri che la dividono dai quattro metri e mezzo. Eppure una differenza importante c’è: sulla carrozzeria è sparito l’iconico badge “hybrid”: ora, sulla parte bassa della fiancata, si staglia una scritta cromata che - fieramente - dichiara la natura elettrica della 300e.

Lexus UX 300e

I più fedeli del brand avranno poi notato dei nuovi cerchi in lega (da 17 o da 18 pollici) che sono specifici per la UX, disegnati in maniera tale da ottimizzare i flussi d’aria affinché questi limitino l’attrito aerodinamico e, allo stesso tempo, consentano un raffreddamento efficiente dell’impianto frenante.

Anche la struttura del gruppo ottico posteriore è studiata per agevolare la deportanza, mentre all’anteriore ci sono delle paratie mobili che si azionano per raffreddare la batteria, se necessario. Viceversa, restano chiuse per migliorare il coefficiente di penetrazione. 

Lexus UX 300e
Lexus UX 300e

Interni

A bordo della UX si respira la classica atmosfera Lexus, fatta di dettagli curati e un design capace di mixare sapientemente stile e ricercatezza. Che non si tratti di un’auto “ordinaria”, insomma, lo si capisce subito, e infatti dietro alla realizzazione di rivestimenti e pellami c’è dietro la sapienza degli artigiani Takumi. 

Lexus UX 300e

Lo spazio per gli oggetti è buono – anche se non eccezionale – ma quello che più salta all’occhio in questa UX 300e è la nuova leva del selettore di marcia. È un comando shift by wire - cioè ad impulso elettronico - che quindi, quando azionato, non va ad intervenire meccanicamente sulla trasmissione. Questo significa non solo poter giocare liberamente con le forme (a leva è ergonomicamente molto ben fatta e piacevole alla vista) ma anche la corsa è molto ridotta, perciò è comoda da usare in città. 

Lexus UX 300e
Lexus UX 300e

Per chi siede dietro, il pavimento rialzato (la batteria è integrata nel pianale) limita lo spazio per i piedi e impone di tenere le ginocchia piegate. Una posizione che diventa fastidiosa negli spostamenti più lunghi. I due posti laterali del divano, però, sono riscaldabili: in questo modo non si aziona l’aria condizionata, e la batteria agli ioni di litio ringrazia.

2020 Lexus UX 300e

Sorpresa per quanto riguarda il bagagliaio: al contrario di quanto si potrebbe pensare, rispetto alla UX ibrida la capacità di carico è cresciuta (+ 47 litri), per un totale è di 367 litri. E sotto il piano di carico c’è anche un po’ di spazio per riporre i cavi per la ricarica domestica. 

2020 Lexus UX 300e

Guida

Come anticipato, la batteria è stata integrata nella parte inferiore della piattaforma, denominata GA-C. È un'architettura telaistica che già conosciamo (è la stessa di Toyota C-HR e Corolla), ma l’installazione del pacco batteria integrata nella parte centrale del pianale, fin sotto al divano posteriore, ha aumentato la rigidità torsionale, oltre ad aver abbassato il baricentro di quasi 7 cm (67 mm).  

Questo si traduce, alla guida, in un comportamento su strada che regala delle belle soddisfazioni, considerando anche che il comparto sospensioni è stato riprogettato per affilare la dinamica ma, allo stesso tempo, per garantire la comodità che ci si aspetta da una Lexus. E infatti è proprio così: complice un comando di sterzo preciso e rapido, la UX 300e si inserisce fulminea in traiettoria e segue gli input del guidatore senza esitazioni.

2020 Lexus UX 300e

Il motore elettrico è capace di 150 kW, cioè 204 CV, e 300 Nm di coppia. Proprio la coppia è erogata in maniera vigorosa ma graduale e "spalmata" dall'elettronica. Senza generare eccessivi pattinamenti come su altre auto elettriche di potenza analoga. La UX 300e, insomma, è pronta e reattiva (lo 0-100 km/h si fa in 7,5 secondi) ma soprattutto lineare, e da questo punto di vista  anche il sistema di controllo del beccheggio aiuta. 

Davvero degna di nota, poi, la capacità di assorbimento delle sospensioni (anche con i cerchi da 18”), così come la logica di intervento della frenata rigenerativa, che anche nel suo stadio più intenso fa sì che i rallentamenti siano sempre naturali e non invasivi.

La batteria è da 54,3 kWh e, secondo il ciclo WLTP, consente di percorrere fra i 300 e i 315 km. Nella vita di tutti i giorni saranno sicuramente meno (aspettiamo un test più approfondito per valutare i consumi), ma va detto che, considerando che le persone percorrono in media 35 km quotidiani per il loro casa-lavoro-casa,  la capacità è adatta a coprire buona parte delle esigenze di mobilità.

2020 Lexus UX 300e
2020 Lexus UX 300e

Curiosità

Con la UX 300e, Lexus si apre ad un vero e proprio ecosistema di servizi collaterali. Per esempio, l’app chiamata Lexus Link consente di controllare lo stato di carica della batteria, programmare gli orari di ricarica e anche pre-climatizzare l’abitacolo. 

Non solo: si può anche controllare, in tempo reale, l’ubicazione delle colonnine di ricarica, comprese le 160.000 che fanno parte della rete europea convenzionata con Lexus. Dallo smartphone si può poi vedere quali sono i prezzi e la loro disponibilità. 

Il partner che Lexus ha scelto è Edison, il quale è anche fornitore della wallbox (compresa nel piano di leasing). Chi stipula il contratto di fornitura domestica con Edison, per il primo anno e durante le ore notturne, non paga la corrente destinata alla ricarica dell’auto. 

Prezzi

La UX 300e è disponibile in due allestimenti, Premium e Luxury, che si differenziano per la dotazione. In entrambi i casi, la trazione è anteriore. Hanno rispettivamente un prezzo di 57.000 euro e 61.000 euro, che con gli incentivi statali in corso diventano 46.500 euro e 50.500 euro. La UX 300e arriva nelle concessionarie da marzo 2020. 

Fotogallery: Lexus UX 300e (2021)