Efficienza record per la 5 porte col motore a benzina da 120 CV e l'aiutino elettrico

La Hyundai i30 si è aggiornata da poco nello stile e nelle motorizzazioni che ora sono quasi tutte dotate di tecnologia mild hybrid con impianto a 48 volt.

Nella gamma della rinnovata Hyundai i30 abbiamo scelto la 1.0 tre cilindri a benzina mild hybrid, quella da 120 CV con cambio manuale a 6 marce e allestimento N Line, per la nostra prova consumi reali.

La cinque porte coreana non ci ha deluso e ha ottenuto nel tragitto di 360 km un ottimo consumo di 3,90 l/100 km (25,64 km/l) per una spesa di 22,87 euro per il carburante.

Per la i30 un paio di record di consumi

Questo spettacolare risultato pone la Hyundai i30 1.0 48V in una posizione di vertice nella classifica consumi reali, eguagliando il record per le mild hybrid che apparteneva alla Fiat Panda.

Hyundai i30 restyling

Un altro primato non da poco conquistato dalla i30 è quello di più efficiente compatta (segmento C) a benzina mai provata, di un soffio davanti alla Volkswagen Golf 1.0 TSI del 2017 (4,00 l/100 km - 25,0 km/l) e alla Opel Astra 1.0 (4,05 l/100 km - 24,6 km/l). Anche la nuova Volkswagen Golf 1.5 eTSI mild hybrid è leggermente staccata in graduatoria con i suoi 4,15 l/100 km (24,1 km/l).

Buone le dotazioni, gli ADAS e la capacità di carico

L'auto in prova è nello sportivo allestimento N Line che sfoggia piccoli spoiler, estrattore, doppi scarichi, mascherina nera e cerchi in lega da 17", auto che con l'aggiunta di vernice micalizzata e un paio di pacchetti sicurezza e comfort raggiunge i 30.000 euro di listino, salvo promozioni.

Hyundai i30 (2020) nel test

Nell'utilizzo quotidiano questa i30 si dimostra ben accessoriata già nella dotazione di serie, facile e piacevole da guidare, capiente sia nell'accogliere i passeggeri che i bagagli e particolarmente silenziosa in viaggio. Bene anche i sistemi di assistenza alla guida. Qui la nostra video prova #perchécomprarla.

Sempre poco assetata di benzina

Decisamente sopra la media è la capacità di questa Hyundai i30 1.0 mild hybrid di viaggiare consumando pochissima benzina, in ogni frangente degli spostamenti quotidiani.

Hyundai i30 restyling

Anche in autostrada o nel difficile traffico di città l'efficienza rimane tra le più alte e basta solo un po' di attenzione nell'uso dell'acceleratore per far sì che il serbatoio da 50 litri faccia apparire sul computer di bordo un'autonomia di 1.000 km con un pieno.

I consumi nelle varie situazioni di guida

  • Traffico in città (Roma): 5,9 l/100 km (16,9 km/l)
    845 km di autonomia
  • Misto urbano-extraurbano: 5,3 l/100 km (18,8 km/l)
    940 km di autonomia
  • Autostrada: 5,9 l/100 km (16,9 km/l)
    845 km di autonomia
  • Economy run: 3,3 l/100 km (30,3 km/l)
    1.515 km di autonomia
  • Massimo consumo: 16,8 l/100 km (5,9 km/l)
    295 km di autonomia

Cosa dice la carta di circolazione

Modello Alimentazione Potenza Omologazione Emissioni CO2
(NEDC)
Emissioni CO2
(WLTP)
Hyundai i30 1.0 T-GDI 120 CV 48V Manuale N Line Ibrido
(benzina)
88,30 kW Euro 6d-ISC-FCM 113 g/km 132 g/km

Dati

Vettura: Hyundai i30 1.0 T-GDI 120 CV 48V Manuale N Line
Listino base: 27.700 euro
Data prova: 07/05/2021
Meteo (partenza/arrivo): Sereno, 23°/Sereno, 21°
Prezzo carburante: 1,629 euro/l (Benzina)
Km del test: 930
Km totali all'inizio del test: 8.288
Velocità media nel tratto Roma-Forlì: 81 km/h
Pneumatici: Michelin Pilot Sport 4 - 225/45 R17 91V (Etichetta UE: D, A, 70 dB)

Consumi

Media "reale": 3,90 l/100 km (25,64 km/l)
Computer di bordo: 3,8 l/100 km
Alla pompa: 4,0 l/100 km
Scopri le modalità e i criteri della prova di consumo

Conti in tasca

Spesa "reale": 22,87 euro
Spesa mensile: 50,82 euro (800 km al mese)
Quanto fa con 20 euro: 315 km
Quanto fa con un pieno: 1.282 km

La prova Roma-Forlì ha anche la sua classifica aggiornata dei consumi. Datele un'occhiata e troverete molte sorprese.