Piccola guida al pagamento della tassa automobilistica nella seconda più grande isola d'Italia

Il bollo auto è un tributo locale che si paga in tutto il Paese ma con modalità, tariffe ed esenzioni che possono variare da regione a regione. Le amministrazioni regionali e le province autonome possono infatti stabilire proprie regole e offrire differenti strumenti per il pagamento.

Stavolta tocca alla Sardegna, seconda isola italiana per estensione e rinomato luogo di vacanza ma malgrado questo, meno trafficata rispetto alla media del territorio continentale. Ecco tutte le opzioni disponibili per versare la tassa: si va dai classici intermediari fisici a sistemi di pagamento online attraverso il portale regionale dedicato. In basso i link utili regione per regione.

Indice:

Calcolo del bollo

L'importo si ricava moltiplicando i kW di potenza riportati nel libretto per la tariffa stabilita per la classe di emissioni, con un costo differente per tutti quelli che eccedono i 100 kW. Ecco la tabella specifica del 2021 (volendo si può anche utilizzare il servizio online di ACI):

Classe ambientale Fino a 100 kW di potenza Oltre i 100 kW di potenza
Euro IV, V e VI 2,58 €/kW 3,87 €/kW
Euro III 2,70 €/kW 4,05 €/kW
Euro II 2,80 €/kW 4,20 €/kW
Euro I 2,90 €/kW 4,35 €/kW
Euro 0 3,00 €/kW 4,50 €/kW

Occorre poi ricordare che per chi sceglie il pagamento frazionato anziché annuale gli importi sono leggermente superiori.

Quando si deve pagare il bollo auto in Sardegna

Il bollo è una tassa di possesso che in Sardegna è dovuta da tutti i contribuenti che sono proprietari (o locatari utilizzatori in caso di prestito a lungo termine) di veicoli a motore iscritti al Pubblico Registro Automobilistico, circolanti o meno. La prima quota va pagata entro la fine del mese di immatricolazione o di quello successivo se questa è avvenuta negli ultimi giorni del mese. Il bollo ha poi valore per 12 mesi, allo scadere dei quali si deve procedere a un nuovo pagamento, entro la fine del mese successivo alla scadenza.

Ci sono anche alcune categorie di veicoli o conducenti, come i veicoli ultratrentennali o quelli posseduti da persone disabili, che non sono tenuti al pagamento della tassa. Ulteriori agevolazioni o esenzioni sono anche previste in caso di veicoli meno inquinanti, come le auto elettriche che non devono pagare il bollo nel primo quinquennio successivo all’immatricolazione. Per ulteriori informazioni, è possibile visitare la pagina dedicata sul sito di Regione Sardegna.

I residenti sull'isola che vogliono conoscere la posizione tributaria relativa al proprio veicolo, e cioè i termini di scadenza del bollo, possono farlo tramite il portale online di Agenzia delle Entrate o presso una delle sedi territoriali dell’ente. Regione Sardegna non è infatti convenzionata con ACI per questo servizio, mentre lo è per il pagamento.

Pagamento tramite sportelli o intermediari

Anche in Sardegna, come nel resto del Bel Paese, per assolvere al pagamento del bollo ci si rivolge molto spesso agli intermediari fisici convenzionati presenti sul territorio. Sull’isola ci sono diversi enti a cui ci si può rivolgere per il versamento: tabaccai, uffici postali, banche convenzionate, Delegazioni ACI e altre Agenzie di Pratiche Auto presenti sul territorio.

In ogni caso il pagamento avverrà sempre tramite la piattaforma pagoPA (tutti i canali disponibili sono infatti accreditati come Prestatori di Servizi di Pagamento su questa piattaforma), dallo scorso anno unico canale per i versamenti alla pubblica amministrazione. All'importo dovuto si può applicare una commissione, il cui ammontare varia a seconda dell'intermediario scelto.

Pagamento via internet tramite pagoPA

Quelli che desiderano saldare la tassa auto via internet possono farlo mediante il portale regionale di pagamenti, chiamato Pagamenti Online Regione Sardegna, che comunque sfrutta la piattaforma pagoPA. Tramite il portale il cittadino ha la possibilità di pagare tutti i debiti verso la Regione Sardegna, nel caso del bollo sia mediante autenticazione che tramite pagamento diretto. Ulteriori informazioni sono disponibili sulla pagina dedicata.

In sintesi

Per pagare il bollo in Sardegna sono disponibili diverse modalità di pagamento, riassunte in questo schema:

A) Sportelli o intermediari

  • Tabaccai
  • Uffici postali
  • Banche convenzionate (accreditate come PSP)
  • Delegazioni ACI e altre Agenzie di Pratiche Auto presenti sul territorio

B) Via internet (pagoPA)

  • Portale pagamenti regionale

Come pagare il bollo nelle varie regioni