Come, dove e quando effettuare il pagamento della tassa automobilistica nella regione più vasta del Nordest

In linea di massima, il pagamento del bollo auto è simile su tutto il territorio italiano: si tratta di una tassa annuale legata al possesso del veicolo, prevede alcune esenzioni e può essere corrisposta con diversi istrumenti anche digitali. Tuttavia, i dettagli non sono sempre identici, anzi, a ogni regione o provincia autonoma è concessa la libertà di decidere sui costi e sulle modalità di pagamento.

Dunque, proseguiamo nel nostro percorso attraverso le regioni ordinate per numero di abitanti, che dopo Lombardia, Lazio e Campania ora ci riporta a nord, per l'esattezza a nordest, fino al Veneto: dove le opzioni per pagare il bollo che vanno dai classici intermediari fisici, come tabaccai e uffici postali, al portale online Infobollo. In fondo all'articolo trovate i link con tutti i dettagli, regione per regione.

Indice:

Calcolo bollo auto

Occorre moltiplicare i kW di potenza indicati a libretto alla voce (P.2) per la tariffa stabilita a seconda della classe di emissioni in cui l'auto rientra. Attenzione, fino a 100 kW c'è una tariffa, per quelli che li superano si paga un po' di più. Ecco la tabella aggiornata al 2021:

Classe ambientale Fino a 100 kW di potenza Oltre i 100 kW di potenza
Euro VI 2,58 €/kW 3,87 €/kW
Euro IV e V 2,84 €/kW 4,26 €/kW
Euro III 2,97 €/kW 4,46 €/kW
Euro II 3,08 €/kW 4,62 €/kW
Euro I 3,19 €/kW 4,79 €/kW
Euro 0 3,3 €/kW 4,95 €/kW

Quando si deve pagare il bollo auto in Veneto

Il bollo è una tassa di possesso che in Veneto è dovuta da tutti coloro che risultano essere proprietari o locatari utilizzatori, in caso di prestito a lungo termine, di un’autovettura iscritta al Pubblico Registro Automobilistico (PRA).

La tassa auto va rinnovata ogni anno, entro il termine del mese successivo alla scadenza, ma ci sono alcune categorie di veicoli che sono esentate dal pagamento del bollo, come i veicoli ultratrentennali, soggetti alla sola tassa di circolazione (diritto fisso pari ad € 28,40 euro per gli autoveicoli e a 11,36 euro per i motoveicoli).

Per ulteriori informazioni circa esenzioni e sconti, per esempio in caso di conducenti con disabilità o veicoli a trazione elettrica, ci si può riferire alla pagina dedicata sul sito della Regione Veneto.
Chi teme di dimenticarsi di pagare nei termini il bollo auto, può registrarsi al sito regionale Infobollo nella sezione “Avvisi di Scadenza”. Iscrivendosi a questo servizio gratuito è possibile ricevere una mail ogni volta che arriva il momento di saldare la tassa con indicati importo e metodi di pagamento.

In alternativa si può scaricare gratuitamente ACI SPACE, la nuova app mobile di ACI, che consente di conoscere la posizione tributaria relativa ai propri veicoli.

Pagamento tramite sportelli o intermediari

Uno dei metodi più diffusi per pagare la tassa auto è rivolgersi a intermediari abilitati, ovvero dei Prestatori di Servizi di Pagamento (PSP) accreditati sulla piattaforma online pagoPA, tramite cui dallo scorso anno si effettuano tutti i versamenti indirizzati alla Pubblica Amministrazione. I canali fisici a cui ci si può appoggiare sono: le Delegazioni ACI o altre Agenzie di Pratiche Auto autorizzate; i tabaccai abilitati; gli sportelli postali o degli istituti di credito accreditati come PSP.

Di solito all’importo dovuto viene applicata una commissione, il cui costo varia a seconda dell’intermediario scelto.

Pagamento via internet tramite pagoPA

Chi preferisce pagare il bollo via internet ha due possibilità: la prima è pagare attraverso il portale Infobollo di Regione Veneto.

La seconda è utilizzare il sistema di home banking degli Istituti di Credito che offrono questo servizio. In ogni caso il versamento avviene attraverso la piattaforma pagoPA, che come abbiamo accennato è ormai l’unico canale per i pagamenti verso la Pubblica Amministrazione. Pagare il bollo online può comunque comportare delle commissioni, che variano a seconda della modalità scelta.

In sintesi

Ecco riassunte tutte le modalità di pagamento del bollo in Veneto.

A) Tramite sportelli o intermediari

  • Delegazioni ACI e altre agenzie di pratiche auto
  • sportelli e ATM degli istituti di credito accreditati (PSP aderenti alla piattaforma pagoPA)
  • uffici di Poste Italiane
  • tabaccherie abilitate

B) Tramite internet (pagoPA)

  • Infobollo
  • Homebanking (Istituti di Credito e di Poste Italiane purché aderenti alla piattaforma pagoPA)

Come pagare il bollo nelle varie regioni