Che siate fanatici della tecnologia o semplici automobilisti al passo coi tempi, da qualche giorno potete appagare la vostra curiosità sulle prossime novità e funzionalità di Android Auto saggiandone personalmente le peculiarità.

È possibile grazie all’apertura delle iscrizioni al programma beta della piattaforma per veicoli di Google, programma aperto a tutti coloro che desiderano provare in anteprima tutto ciò che sarà disponibile sulle future versioni stabili di Android Auto.

Perché e per chi?

Dal punto di vista dell’utente, iscriversi e partecipare a un programma beta, che sia per Android Auto, o per altre app per veicoli, può tornare utile per saggiare in anteprima alcune funzioni e novità non ancora presenti sulle versioni stabili delle stesse, quelle ufficiali disponibili sui relativi store.

Le beta sono difatti versioni sperimentali di app già pubblicate, e per questa ragione meno stabili, cioè non esenti da eventuali problemi più o meno limitanti a seconda dei casi, per questo e come detto in esergo, dedicate a utenti smanettoni e curiosi che possono e vogliono fare da cavia per gli sviluppatori.

È dunque logico che coloro i quali desiderino avere a che fare con un sistema ben funzionante, per quanto già di per sé la versione stabile di Android Auto sia tutt'altro che “stabile”, non dovrebbero prendere nemmeno in considerazione l’idea.

Come diventare beta tester di Android Auto

Chi invece non paventasse impuntamenti e inconvenienti vari, ma desiderasse provare in anteprima le nuove funzioni di Android Auto non ha da fare altro che iscriversi al programma beta.

Basta accedere a questo indirizzo e pigiare “Diventa un tester” per aderire, o in alternativa visitare la pagina Android Auto del Google Play Store e toccare “Partecipa” nel paragrafo apposito. Non resta che attendere qualche minuto e aggiornare l’app sul proprio smartphone per essere ufficialmente dei beta tester.

Android Auto beta

Come tornare alla versione stabile

In caso di ripensamenti, tornare alla versione stabile di Android Auto è altrettanto semplice. Il percorso da fare è il medesimo: toccare il medesimo link riportato sopra (questo) o accedere alla relativa pagina dell’app sul Google Play Store, e toccare il pulsante per abbandonare il programma beta.

A questo punto non resta che disinstallare l’app Android Auto dallo smartphone per poi reinstallarla; tutto qua. Per ulteriori informazioni a tal riguardo consigliamo di visitare la pagina di supporto relativa.

Per inciso, coloro i quali desiderassero provare le versioni beta di altre app utili per chi guida (qui il nostro speciale sui viaggi in auto), come Waze e Google Maps, la procedura da seguire è esattamente la stessa.