Il SUV compatto della stella aggiorna il frontale e guadagna i fari full LED, oltre al colore "canyon beige"

La presentazione della Mercedes GLA restyling può sorprendere coloro che ancora la vedono ancora attuale nello stile e nelle dotazioni, ma le leggi di mercato sono implacabili e anche il crossover della Stella con appena tre anni di vita ha bisogno di aggiornamenti per sostenere la sfida delle concorrenti che in questo caso si chiamano Audi Q3 e BMW X1. La GLA restyling presentata al Salone di Detroit (8-22 gennaio 2017) non cambia molto rispetto all'attuale GLA presente nelle concessionarie, ma le leggere modifiche apportate al frontale, ad altri dettagli esterni, all'abitacolo, alle dotazioni e agli allestimenti sono sufficienti per far notare la differenza. In Germania la Mercedes GLA restyling è ordinabile a partire da oggi, 9 gennaio con prezzi tedeschi che partono dai 28,940 euro della GLA 180, mentre i listini italiani saranno annunciati a breve.


Addio fari bi-xenon, benvenuti full LED


Quello che la Casa tedesca definisce un programma "fitness" dedicato alla GLA restyling si traduce esternamente in una diversa forma dei paraurti, nella presenza di fari full LED al posto dei precedenti fari bi-xenon, nella disponibilità di nuovi cerchi in lega e nel debutto dell'inedito colore "canyon beige". All'interno ci sono nuovi rivestimenti dei sedili in tessuto o pelle, e nuovi comandi cromati, un media display da 8" che può visualizzare le immagini della telecamera a 360° con visione dall'alto. Una serie di novità arrivano anche sul fronte dei pacchetti degli accessori, a partire dall'ancora più ricco Exclusive package per passare al Night package con cerchi da 18" e alla disponibilità dei fari full LED associati ai gruppi ottici posteriori a LED che regolano automaticamente l'intensità luminosa in base alle condizioni ambientali e di luce.


Aerodinamica affinata, motori invariati


A livello di motorizzazioni la Mercedes GLA restyling conferma tutti i propulsori precedenti, compreso il 2.0 turbo da 381 CV della ristilizzata Mercedes-AMG GLA 45 4MATIC. Inedita invece è la GLA 220 4MATIC spinta dal quattro cilindri a benzina di due litri e 184 CV. Una serie di nuove carenature al sottoscocca e spoiler specifici sono poi riusciti a migliorare l'aerodinamica della GLA restyling portando il Cx a 0,28 contro il precedente 0,29. Di serie su tutte le versioni c'è il sistema di frenata automatica d'emergenza, l'attention assist che monitora la fatica del guidatore, mentre a pagamento è possibile avere l'apertura elettrica del portellone senza mani, con il movimento di un piede.


Mercedes-AMG GLA 45 4MATIC, restyling con grinta


Anche la Mercedes-AMG GLA 45 4MATIC restyling è stata oggetto di modifiche di dettaglio che partono dalla migliore aerodinamica (Cx 0,33), passano da prese d'aria ridisegnate al frontale con splitter cromato, griglia con elementi cromati come sui fianchi, cerchi da 20" in grigio titanio o nero opaco, per arrivare al diffusore di coda e al nuovo spoiler sul portellone. L'abitacolo della AMG si distingue per i rivestimenti in pelle Artico con cuciture a contrasto rosse e la strumentazione specifica con scala tachimetrica divisa in step di 30 km/h. Il motore due litri quattro cilindri turbo da 381 CV e 475 Nm e la trazione integrale abbinata al cambio automatico a doppia frizione 7 marce AMG Speedshift DCT le permettono di accelerare da 0 a 100 km/h in 4,4 secondi e toccare i 250 km/h di velocità massima che nel caso dell'AMG Driver's Package sale a 270 km/h. A richiesta è disponibile il pacchetto AMG Dynamic Plus con differenziale autobloccante meccanico anteriore, sospensioni sportive, volante speciale e modalità di guida "Race". Per la prima volta è poi disponibile la Mercedes-AMG GLA 45 4MATIC Yellow Night Edition dipinta in nero e con dettagli a contrasto gialli e grigio grafite opaco. In Germania il prezzo di questa Yellow Night Edition è fissato in 64.468 euro.

Mercedes GLA, il ritocco giusto [VIDEO]

Foto di: Adriano Tosi