Sulla rinnovata media di Wolfsburg l'assistenza alla guida sale di livello ma diventa anche più intelligente e accurata nelle modalità di intervento.

Restyling leggero ma di sostanza per la Passat, che debutterà in questa nuova veste al prossimo Salone di Ginevra e andrà in prevendita a maggio: l’ottava generazione ha confermato una solida posizione sul mercato, con i dati 2018 che la consacrano vettura più apprezzata d'Europa nel segmento D, regina tra le station wagon e seconda assoluta tra le berline.

Come si migliora una bestseller

Essere al n°1 non significa che non si può migliorare: per assecondare richieste e osservazioni dell’utenza che macina più km, molte delle sostanziose evoluzioni nel complesso dei sistemi di assistenza alla guida (oggi riassunti sotto la voce IQ.Drive) mostrano un particolare occhio di riguardo al comfort, correggendo o superando alcuni piccoli difetti di questi dispositivi.

Nuova Passat, la sicurezza sposa il comfort

Novità che si accompagnano alla nuova piattaforma di infotainment MIB3 e all’evoluzione del programma We. Ecco le funzioni più nuove ed avanzate, destinate ad arrivare in gran parte, anche se gradualmente (i dettagli non sono ancora definiti), anche sulla prossima generazione di Golf.

Cruise control predittivo

Interagendo con il navigatore, il pACC (predictive Cruise Control) conosce in anticipo le variazioni dei limiti di velocità e la presenza di eventuali ostacoli come cantieri o incidenti e adatta l'andatura in modo più dolce e non improvviso.

Stessa cosa su strade extraurbane, dove in prossimità di una curva o di una rotatoria non è più necessario intervenire frenando o disattivandolo temporanemente perché la velocità viene adeguata alla situazione dal sistema stesso. Per ora è una funzionalità riservata ai modelli medio-superiori, ma in futuro verrà estesa alle compatte.

Nuova Passat, la sicurezza sposa il comfort

Modalità distanza intelligente

Grazie al monitoraggio del traffico circostante in autostrada il pACC mantiene una distanza di sicurezza maggiore se rileva che una vettura davanti a noi sta per effettuare un sorpasso, evitando così decelerazioni brusche e sgradevoli quando questa si sposta sulla nostra corsia.

Nuova Passat, la sicurezza sposa il comfort

Volante capacitivo

La corona del volante è dotata di una superficie sensibile che rileva la presenza delle mani anche in assenza di movimento. Questo evita che il sistema richiami inutilmente l’attenzione del conducente soltanto perché non avverte correzioni allo sterzo, come accade con alcuni “attention assist”.

Lane Assit ampliato

L’assistente al mantenimento di corsia acquista la capacità di leggere anche strisce colorate e di percepire i margini della carreggiata non basandosi unicamente sulle linee tracciate sull'asfalto.

Nuova Passat, la sicurezza sposa il comfort

Travel Assist

L’unione dell’evoluto Cruise Control e degli altri sistemi come il Lane Assist permette alla Passat di disporre di fatto una guida semi-autonoma (definita di Livello 2) battezzata "Travel Assist", che grazie ai progressi nei sensori e nell’interazione tra sistemi è attiva dalle basse velocità fino a 210 km/h.

Emergency Steering Assist

Novità assoluta per Volkswagen, l’assistenza alla sterzata d’emergenza aiuta il conducente che effettua uno scarto improvviso per evitare un ostacolo intervenendo in modo selettivo sui freni "invitandolo" a scartare dalla parte giusta, rendendo la manovra più precisa. Interagisce inoltre con i sensori radar anticollisione segnalando tempestivamente il pericolo di un urto.

DCC regolabile

Il controllo dinamico del telaio DCC con ammortizzatori a regolazione elettronica mantiene i tre classici programmi di base Comfort, Normal e Sport ma ora, grazie ad un comando touch a scorrimento, è possibile selezionare anche una serie di tarature intermedie e scegliere quella preferita tra 15 livelli graduali di smorzamento.

Digital Cockpit

Ereditato da Touareg, il quadro interamente digitale permette di selezionare tramite un tasto sul volante tre possibili grafiche, una con la strumentazione, una con la mappa di navigazione e una con entrambe

Nuova Passat, la sicurezza sposa il comfort

MIB3, una sim per andare online

La piattaforma modulare di infotainment MIB passa alla terza generazione e si arricchisce della Online Connectivity Unit con una propria Sim integrata. In questo modo, l’auto è costantemente connessa alla rete e non richiede più il collegamento con uno smartphone o una Sim extra per accedere allo streaming musicale o fungere da hotspot per telefoni e altri device.

Inoltre, in questo modo si accede direttamente dalla vettura anche ai servizi del programma Volkswagen We, ampliati con nuove funzioni come l’accesso ai parcheggi senza bisogno di contanti (la targa viene comunicata ai gestori e il pagamento è elettronico). Infine, MIB3 fa debuttare il nuovo software di comando vocale con linguaggio informale che si attiva pronunciando la frase “Ciao Volkswagen”.

Fotogallery: Nuova Passat, la sicurezza sposa il comfort