Scopriamo tutte le fasi di costruzione dell'utilitaria francese di nuova generazione

Abbiamo respirato una certa trepidazione visitando la fabbrica del gruppo PSA a Trnava, nelle vicinanze di Bratislava (in Slovacchia). Per molti operai infatti il periodo della nostra visita all’impianto coincideva con i test di formazione sulla nuova Peugeot 208, un modello cardine per il gruppo francese, che dopo il debutto al Salone di Ginevra si aspetta molto in termini di vendite e apprezzamento, alla luce degli sforzi per affinare lo stile, impreziosire l’interno e migliorare l’equipaggiamento.

E’ normale di conseguenza che i primi esemplari costruiti, quelli che vedete nel video, sono stati accolti con un misto di soddisfazione ed orgoglio.

Alla scoperta del CMP

La formazione è cruciale in questo momento, perché gli operai di Trnava non avevamo mai lavorato con il nuovo pianale CMP, una meccanica al passo con i tempi destinata a tutte le auto piccole e compatte del gruppo francese: non solo per la 208, quindi, ma anche per la DS 3 Crossback e la futura Opel Mokka X (prodotte a Poissy, in Francia) e per la nuova Opel Corsa (fabbricata in Spagna, a Saragozza).

PSA, lo stabilimento di Trnava. Qui nasce la nuova Peugeot 208

Gli operai devono “familiarizzare” con questa nuova meccanica, più evoluta e versatile della vecchia, non soltanto perché consente di installare motori tradizionali o elettrici: il fondo-scocca ad esempio è uniforme e questo migliora il passaggio dell’aria, a vantaggio dei consumi.

Test anche su strada

Gli operai inoltre hanno ricevuto una formazione specifica per effettuare una serie di test ad auto finita, perché in questa fase della produzione – quando i macchinari lavorano ancora su scala ridotta – tutte le Peugeot 208 vengono collaudate all’interno dello stabilimento (ad esempio per valutare la tenuta all’acqua) e brevemente anche nel circuito esterno.

PSA, lo stabilimento di Trnava. Qui nasce la nuova Peugeot 208

La 208 infatti non è una “semplice” utilitaria, pur avendone le dimensioni (è lunga 4,05 metri), quindi la casa francese non accetta sbavature che possano mettere in discussione la sensazione di grande qualità, che si trova nell’aspetto personale e di carattere, negli interni ben rifiniti e nell’equipaggiamento da auto di categoria superiore, in cui rientrano anche l’evoluto cambio automatico a 8 marce ed i più recenti aiuti alla guida.

Fotogallery: PSA, lo stabilimento di Trnava. Qui nasce la nuova Peugeot 208