I SUV sono sempre super richiesti ma non salgono sul podio. Scala la classifica la Dacia Sandero

Dopo il tonfo dello scorso mese di giugno (-7,9%), il mercato dell'auto europeo si riprende a luglio, con una crescita dell'1,2% pari a 1.325.600 auto vendute. Una crescita non certo sensazionale ma che perlomeno segna un'inversione di tendenza rispetto al dato precedente.

Il consuntivo dei primi sette mesi del 2019, invece, rimane negativo con 9.723.400 vetture immatricolate, ovvero il 2,5% in meno dello stesso periodo del 2018. In questo scenario spicca il risultato positivo delle automobili elettrificate - ibride, plug-in e 100% elettriche - che a luglio sono cresciute del 29% su base annua, arrivando a 96.600 immatricolazioni. Le EV, in particolare sono state vendute in 23.200 unità, con un aumento del 98%.

Bene i SUV

Parlando invece delle carrozzerie, la richiesta di SUV resta alta, con una crescita dell'8,7% a luglio, pari a 505.900 unità. In altre parole, quasi un'auto nuova su due è un SUV. Tra i marchi, nel mese le performance migliori sono quelle di Suzuki (+21,9%), Mercedes (+18,2%) e Dacia (+18%), mentre sono in sofferenza Nissan (-28,3%), Fiat (-21,7%) e Renault (-20,6%).

Volkswagen Tiguan

Osservando la top 20 di luglio 2019, saltano all'occhio crescite e decrescite importanti per praticamente tutti i modelli. Questo è principalmente dovuto alla concomitanza dei cambi generazionali, ma anche al mutare dei gusti.

Volkswagen è (di nuovo) leader

La regina di Europa rimane sempre la Golf, vede calare i suoi numeri del 17,5%, pari a 32.248 unità vendute, anche per l'arrivo imminente della nuova generazione. Anche la Polo, pur mantenendosi al secondo posto, subisce un brusco rallentamento: -22,3% e 20.890 immatricolazioni. Solo qualche centinaio in più della Dacia Sandero, che invece si ferma a 20.890, ma crescendo del 22,3%.

Quarta la Renault Clio, che nonostante il cambio generazionale tiene botta a 20.062 unità, pari a un -23,9%. Quinta si piazza la Tiguan, che però cala del 13,5% a 19.693 pezzi. La top ten è chiusa dalla Opel Corsa (19.346 unità e +28,3%) anch'essa in procinto di arrivare nelle concessionarie con la nuova generazione, dalla sempre appetibile Skoda Octavia (19.172 auto vendute e +7,3%), da una Ford Fiesta lievemente in calo (18.130 -12,3%), dalla Nissan Qashqai (17.896 -18,1%) e dalla Volkswagen T-Roc (17.732 +19,5%)

Dacia Sandero

Alle spalle della crossover tedesca, con 17.628 unità immatricolate e un +12,4%, si piazza la Dacia Duster. Dopodiché arriva la Peugeot 208, che nonostante il cambio generazionale cresce del 10,8% a 17.509 unità. Poi viene la Citroen C3, che a luglio 2019 immatricola 17.401 unità e sale del 12%.

Citycar in crescita

Scendendo ancora troviamo un'altra piccola, la Toyota Yaris (17.141 unità e -6,6%), seguita dalla Ford Focus che grazie al nuovo modello piazza un clamoroso +65,3% con 16.956 unità vendute. Poco dietro di lei c'è la Toyota Corolla che con 16.888 unità sostituisce la Auris, leader nel settore Taxi, che già in passato aveva ottenuto risultati più che buoni.

Toyota Yaris

Anche la Mercedes Classe A fa un ottimo risultato, con il +50,8% di unità vendute rispetto allo scorso anno, per un totale di 16.417. Le ultime tre posizioni della top 20 di luglio 2019 sono occupate dalla Skoda Fabia (14.959 +11%), dalla Peugeot 3008 (14.728 -16,2%) e dalla Renault Captur (14.589 -16,6%).

Le prime dieci

Posizione Marca e Modello Immatricolazioni Variazione su giugno 2018
1 Volkswagen Golf 32.248 +17,5%
2 Volkswagen Polo 21.248 -22,3%
3 Dacia Sandero 20.890 +22,3%
4 Renault Clio  20.062 -23,9%
5 Volkswagen Tiguan 19.693 -13,5%
6 Opel Corsa 19.346 +28,3%
7 Skoda Octavia 19.172 +7,3%
8 Ford Fiesta 18.130 -12,3%
9 Nissan Qashqai 17.896 -18,1%
10 Volkswagen T-Roc  17.732 +19,5%

Fotogallery: Top 20, le auto più vendute in Europa a luglio