Arriverà in versione berlina e station wagon e sotto il cofano avrà un 1.4 TSI abbinato ad un motore elettrico

Skoda ha già confermato l'arrivo nel 2020 delle versioni sportive RS e robuste Scout della best seller Octavia. Anche la quarta generazione di Octavia potrà essere scelta sia con motorizzazione a benzina che diesel, station wagon o berlina, manuale o automatica e a due o quattro ruote motrici. La line-up sarà inoltre ampliata con l'introduzione di una variante ibrida plug-in.

A livello di motorizzazioni, la PHEV dovrebbe affidarsi al 1.4 TSI del Gruppo Volkswagen già introdotto sulle ultime Golf GTE e Octavia iV abbinato ad un motore elettrico posizionato tra il cambio e il motore a combustione. La potenza complessiva del propulsore è di 245 CV, con la coppia che dovrebbe attestarsi intorno ai 400 Nm, più dei 370 dalla 2.0 di precedente generazione.

Fotogallery: Nuova Skoda Octavia RS Wagon, le foto spia

Nonostante l'aumento di potenza, per quanto riguarda le prestazioni non dovrebbero essere troppo diverse dalla precedente RS dato che l'aggiunta del pacco batterie da 13 kWh porta inevitabilmente ad un considerevole aumento di peso che, secondo indiscrezioni, dovrebbe essere sull'ordine dei 250 kg. L'autonomia dichiarata in modalità 100% elettrica dovrebbe essere sui 48 km. L'Octavia RS ibrida plug-in sarà l'Octavia più costosa di sempre e verrà offerta solamente abbinata al cambio automatico a doppia frizione.

Debutta al Salone di Ginevra

I fan del diesel non saranno contenti che il 2.0 biturbo diesel del Gruppo VW montato sulla Kodiaq RS sia stato per il momento escluso. Non ci sarà quindi una Octavia "rivale" della Golf GTD.

Skoda potrebbe presentare la nuova Octavia RS a marzo in occasione del prossimo Salone di Ginevra, ma non è chiaro quale versione verrà rivelata per prima.