Più o meno semplici, alcuni sono molto dettagliati nelle grafiche e permettono di creare ricche collezioni a prezzi molto bassi

Il modellismo auto non conosce età, una passione che unisce grandi e piccoli e permette di dare vita a fedeli riproduzioni di modelli realmente esistenti, per creare garage in scala ridotta da far girare la testa. Purtroppo però non tutti hanno perizia (e pazienza) per assemblare pezzi più o meno piccoli e i risultati potrebbero essere quasi disastrosi. Magari poi non si ha lo spazio necessario oppure portarsi a casa il modellino dei sogni significa mettere sul piatto budget importanti.

Per ripiegare su una soluzione certamente meno di impatto, ma ben più economica e semplice, si può provare con modellini in carta. Ricostruzioni, a volte davvero molto fedeli nella grafica, di auto di ieri e di oggi, dove il necessario è ridotto all’osso: stampante, fogli di carta, colla e forbice.

Toyota contro la noia

Spesso si tratta di modellini non ufficiali, creati da appassionati, ma a volte capita che dietro la creazione dei modellini in carta ci siano Case auto vere e proprie. È il caso di Toyota che in questo periodo di quarantena per l’emergenza Coronavirus ha creato 6 modellini ispirati ad alcuni modelli sportivi.

Si possono scaricare gratuitamente dal blog ufficiale della Casa giapponese e sono decisamente molto semplici da assemblare, ma il risultato finale è davvero realistico e non sfigurerà nelle bacheche o librerie degli appassionati. Di seguito i link per scaricare i vari modellini

Yatabe Speed Trial Toyota 2000GT
Shelby Toyota 2000GT
Ove Andersson’s Toyota Celica 1600GT
IMSA GTU Toyota Celica
Castrol Toyota Celica GT-Four
Esso Ultron Tiger Toyota Supra

I miti di ieri

I modellini di carta sono nati anni e anni fa ed è quindi giusti iniziare con alcune auto dei tempi che furono. Come ad esempio la Ford Model A hot rod, forse tra i set più complicati di questa lista ma decisamente d’effetto una volta terminata, con tanti particolari ricostruiti con grande precisione. Tra i veri miti dell’auto d’epoca c’è il Volkswagen Bulli, disponibile come modellino in carta (scala 1:75) e in differenti colori. È invece in bianco e nero la Porsche 911 Turbo molto semplice da costruire, mentre si fa notare col suo rosso accesso la Ford Mustang GT500 del 1968, per la quale trovate anche comode istruzioni video.

Volkswagen Bulli
Mustang GT500 1968

Dello stesso anno è la Jaguar XJ6 data in omaggio quell’anno con la rivista inglese Autocar, mentre un’altra Jaguar (forse la più famosa di sempre) è la E-Type del 1961. Si va ancora più indietro nel tempo, più precisamente nel 1934, con la bellissima Mercedes 500K mentre è del 1931 l’Alfa Rome8 8C2900B. Infine si torna avanti con le differenti versioni della Citroen 2CV. E se siete appassionati del Double Chevron qui avete pane per i vostri denti, con modelli più o meno d’epoca, mentre se il vostro cuore batte per le Fiat dei tempi che furono ecco quello che fa per voi.

I modelli di oggi

Per gli amanti di modelli più recenti c’è la Mazda MX-5 ND mentre per chi non può aspettare di avere il Tesla Cybertruck c’è il modellino in carta, con tanto di istruzioni video. È invece guidata da milioni di automobilisti la Ford Fiesta (le istruzioni sono qui) di precedente generazione, mentre se preferite qualcosa di ancora più recente e con assetto rialzato eccovi la Range Rover Velar (il video con le istruzioni è qui).

Abarth 500

Per gli amanti delle sportive made in USA ecco le istruzioni per l’attuale Ford Mustang mentre nasce nella nostra Motor Valley la Lamborghini Huracan. Se amate le sportive orientali eccovi la Nissan GT-R, per chi invece si accontenta di meno cavalli ecco la Abarth 500. Infine qui trovate invece tanti facili modellini in carta di tutte le epoche e di tutti i tipi.

I modellini per professionisti

Bene o male i modellini proposti qui sopra sono tutti abbastanza semplici, ma se ve la sentite (e avete chili e chili di carta) la sfida è quella di costruire modellini in carta decisamente impegnativi. Sono tutti tratti dal sito Paperinsie.com e comprendono numerose auto provenienti dal mondo del cinema e delle serie TV.

Si va da un grande classico come la DeLorean di Ritorno al Futuro alle varie versioni delle Batmobili di Batman passando per la Ecto1 dei Ghostbusters e la meno conosciuta Cobra Mercury del film Cobra con Sylvester Stallone. Ci sono anche Bumblebee (versione robot e versione Camaro) direttamente da Transformers (con tanto di cavi elettrici per creare effetti luminosi) e la Interceptor del primo film della saga di Mad Max.

Fotogallery: Modellini auto in carta