Una delle auto più care agli italiani dagli Anni '90, la Punto ha visto quasi più spot televisivi che versioni nel corso degli anni

La Fiat Punto; un vero e proprio "punto" fermo per gli automobilisti italiani, che dal 1993 si sono rivolti a lei svariate milioni di volte. La piccola utilitaria li ha accompagnati nel tragitto casa-lavoro, sulle strade delle vacanze e non ha mancato di farli divertire grazie alle versioni sportive sempre presenti nel corso degli anni. 

Il 2018 segna l'anno in cui viene cessata la produzione di questo modello, dopo essere arrivata nel 2009 alla serie Grande Punto Evo. Purtroppo FCA non ha mai pensato ad un rimpiazzo per lei e anche se, dopo la fusione con PSA, le voci hanno cominciato a circolare a oggi non sembra ancora esserci niente del genere all'orizzonte.

La prima serie     

La prima generazione nasce per rimpiazzare la Uno, altra colonna portante della storia del marchio torinese. "Più grande dei tuoi desideri", questo era il claim con cui la Punto debuttava sugli schermi nelle case degli italiani nel 1994.

Stampa e pubblico apprezzano da subito e la Punto si aggiudica il premio Auto dell'Anno nel 1995. Il modello, un anno e mezzo dopo il suo esordio, fa già segnare un milione e mezzo di esemplari venduti e dopo un aggiornamento nel 1997 arriva una Punto tutta nuova nel 1999.

Buon compleanno Fiat 

La seconda serie della Punto arriva nel 1999 in occasione del centenario della Casa. Questa vettura viene interamente disegnata all'interno del centro stile Fiat è la prima utilitaria al mondo a ricevere 4 stelle Euro NCAP.

Riceve un corposo aggiornamento nel 2003 e viene di nuovo aggiornata nel 2007 (Punto Classic). Nel 2005 viene affiancato a questa versione un nuovo modello, più grande e moderno ma che non la sostituisce completamente fino al 2010, quando dopo più di 11 anni cessa la produzione della seconda serie.

Sempre più Grande

La Grande Punto è una vettura molto generosa in termini di dimensioni rispetto al segmento dell'utilitaria che l'ha preceduta. Supera, infatti, i quattro metri di lunghezza e proprio per questo motivo viene commercializzata con l'appellativo "Grande".

Disegnata dalla Italdesign di Giugiaro, non le viene mai applicato alcun aggiornamento estetico, bensì le viene affiancato un modello denominato Punto Evo, una sorta di evoluzione del primo, più curato nei dettagli e di maggior qualità percepita.

Entrambi i modelli (Grande Punto e Punto Evo) nel 2012 vengono sostituiti da un terzo e ultimo modello, sempre facente parte della terza generazione della Punto, chiamato Punto 2012 o semplicemente Punto. Questo modello è l'ultimo a vedere la linea di montaggio nel 2018. 

Nelle competizioni

La Punto non manca nemmeno l'appuntamento con i campi di gara, per portare avanti una tradizione che aveva sempre visto Fiat vincente. Il palcoscenico dei rally vede varie versioni, ma quelle più radicate nella memoria di tutti gli appassionati sono la Punto S1600 e la Grande Punto Abarth S2000

Con piloti a loro volta italiani, quali Paolo Andreucci, Luca Rossetti e Giandomenico Basso, i modelli si impongono in svariati campionati nazionali e per ben 3 volte in quello europeo. Per celebrare il progetto tricolore (le Punto da rally erano sviluppate dalla Procar), Abarth decide di realizzare uno spot molto originale.

Fotogallery: Nuova Fiat Punto, il rendering