La maxi griglia è solo una delle tante novità presenti sulla nuova generazione della coupé bavarese. Eccole nel dettaglio

La nuova BMW Serie 4 Coupé sta facendo scorrere fiumi di inchiostro (digitale e non) con un protagonista indiscusso: il mega doppio rene frontale. Un elemento non solo di stile (le sue dimensioni XXL permettono ai motori di respirare meglio) che divide tutti gli appassionati, con chi critica il nuovo corso dello stile di Monaco di Baviera e chi invece (la minoranza) preferisce la precedente versione.

Un “faccia a faccia” che affrontiamo oggi, per vedere quali sono tutte le novità della nuova BMW Serie 4, al di là dell’immensa griglia anteriore (delle cui dimensioni nella storia BMW abbiamo parlato in uno speciale). E se volete sapere come va leggetevi la nostra prova in anteprima.

Che bocca grande che hai

Non si può non iniziare col frontale, dominato da quel doppio rene che in molti speravano fosse una esagerazione da concept – ha debuttato sulla Concept 4 – e che invece è sopravvissuto nel passaggio da prototipo a versione di serie. Non si tratta solo di un vezzo stilistico ma, come sottolineato dagli uomini di Monaco di Baviera, di un elemento che sottolinea sportività e permette ai motori di respirare meglio.

BMW Serie 4
BMW Serie 4

Ma al di là del super doppi rene la nuova BMW Serie 4 Coupé (la Serie 4 Cabrio arriverà più avanti) sfoggia prese d’aria laterali più grandi, con disegno che riprende in parte quello del doppio rene e gruppi ottici LED (disponibili anche con tecnologia Laser a matrice) ridisegnati con uno stile più “arrabbiato”.

In termini di dimensioni, la nuova BMW Serie 4 Coupé è più grande sotto tutti gli aspetti. È lunga 4,77 metri, 12,8 centimetri più lunga della generazione uscente, più larga (+2,7 cm) per 1,85 metri in totale e il passo è stato aumentato di 4,1 centimetri.

Serie 8 in piccolo

BMW Serie 4
BMW Serie 4

Per quanto riguarda il posteriore la nuova BMW Serie 4 Coupé ricorda molto la Serie 8 Coupé, con lunotto che scende dolce verso la coda (allungata) e luci a sviluppo orizzontale che si prolungano fino alla targa. Non mancano spoiler integrato nel cofano del bagagliaio, scarichi con nuovo disegno e integrati nel diffusore.

Come la Serie 3

BMW Serie 4 Coupé 2020
BMW Serie 4 Coupé 2017

Il balzo tecnologico all'interno è innegabile e riprende quanto già visto sulla sorella BMW Serie 3: la strumentazione analogica lascia il posto a quella digitale e, naturalmente, il monitor centrale è ben più grande. Rimangono alcuni tasti fisici, tra cui quelli per regolare il climatizzatore, mentre il tunnel centrale è stato ripensato dal punto di vista della disposizione degli elementi, come la rotella dell’iDrive (per gestire l’infotainment) messa in posizione avanzata.

C'è poi la questione spazio, aumentato (specialmente dietro) grazie alle misure esterne cresciute rispetto alla precedente generazione.

Nuova ed elettrificata

Dal punto di vista meccanico la nuova BMW Serie 4 Coupé si avvale del lavoro di motori a quattro e sei cilindri in linea, molti dei quali con tecnologia mild hybrid, con potenza massima di 374 CV riservati alla M440i xDrive, ultimo step prima di arrivare alla ben piò potente e cattiva M4, il cui arrivo è previsto nei prossimi mesi.

BMW Serie 4
BMW Serie 4

Novità che rendono la nuova Serie 4 Coupé più parca nei consumi rispetto alla vecchia generazione, rispetto alla quale mantiene lo schema a trazione posteriore o integrale a seconda dei motori.

Fotogallery: BMW 4er Coupé (2020)