Il trailer le mostra chiaramente, anticipando anche numerose altre funzionalità interessanti

Quando si parla di videogiochi di corse, sostanzialmente ci si riferisce a due tipologie distinte: i simulatori di guida veri e propri, progettati per ricreare nel modo più accurato possibile l'esperienza reale, e i simulatori arcade in cui la meccanica di guida è più indulgente ed estremizzata.

Non è facile capire del tutto dove si posiziona il nuovo Project Cars 3, ma dal trailer sembrerebbe trovarsi esattamente al centro: un gioco godibile sia da seduti sul divano con un gamepad in mano, sia con una postazione di guida specifica.

Dalle sportive alle Formula

E questo è possibile perché non si tratta di un gioco "solo" di guida: in Project Cars 3 sarà possibile acquistare, possedere, modificare e personalizzare i propri veicoli, il che suggerisce la presenza di una modalità carriera dove i giocatori potranno iniziare da semplici "piloti della domenica" e arrivare ad essere vere superstar motoristiche.

Tralasciando le varie modifiche possibili, sembra che Project Cars 3 potrà contare su una vasta gamma di auto fra cui scegliere, al pari di quella presente in Project Cars 2. Tra i successi più interessanti figurano la Koenigsegg Jesko e la Porsche 935, la riedizione della mitica Moby Dick.

Il trailer, comunque, mostra veramente di tutto: dalle auto di varie Formula che gareggiano al Laguna Seca Raceway, alle vetture del Gruppo 5 che si danno battaglia nel celeberrimo Nurburgring Nordschleife.