Con la nuova BMW M3 la Casa di Monaco rilancia il guanto di sfida all'Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio e questa volta lo fa a parità di potenza: 510 CV per entrambe.

Il classico match Italia-Germania torna più attuale che mai e in attesa di provarle in una comparativa su strada e pista è già possibile fare un primo confronto sulla carta. Vi anticipiamo che la tedesca ha prestazioni incredibili, ma a quattro anni dal debutto l'italiana non è da meno.

La Competition punta al Biscione

Non a caso la nuova BMW M3 arriva nella sua versione top, la Competition disponibile dall'estate 2021, proprio ai 510 CV sviluppati anche dalla Giulia Quadrifoglio col V6 di origini Ferrari.

Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio MY 2020, la prova
Nuova BMW M3

Oltre a questo c'è il fatto che la nuova M3 è stata presentata in uno speciale colore verde che ricorda proprio quella della rinnovata Giulia Quadrifoglio 2020.

Il verde le accomuna, lo stile le divide

Ecco allora che partiamo dalla tinta Isle of Man Green metallizzato della nuova BMW M3 che ricorda in alcune sfumature il nuovo Verde Montreal dell'Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio, un elemento che le accomuna già ad un primo colpo d'occhio.

Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio MY 2020, la prova
Nuova BMW M3

Per il resto ci troviamo di fronte a due berline quattro porte estreme, assettate per ottenere altissime prestazioni e con un frontale che da una parte rivoluzione il doppio rene BMW e dall'altra lo scudetto Alfa.

BMW più grande e pesante

In quanto alle misure esterne la tedesca risulta ora un po' più grande dell'italiana, con 16 cm in più di lunghezza e 3 cm in più di larghezza, mentre il passo è quasi uguale. La capacità del bagagliaio è identica per entrambe: 480 litri.

  Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio BMW M3 Competition
Porte/posti 4/5 4/5
Lunghezza

4,63 m

4,79 m

Larghezza

1,87 m

1,90 m

Altezza

1,43 m

1,43 m

Passo

2,82 m

2,85 m

Bagagliaio

480 litri

480 litri
Peso in ordine di marcia (DIN) 1.620 kg 1.730 kg

Messe sulla bilancia le due super berline dimostrano una differenza di peso di 110 kg, con la Giulia che vince a quota 1.620 kg e la M3 Competition che non riesce a fare meglio di 1.730 kg.

Sei cilindri biturbo, la ricetta vincente

Viste le incredibili performance ottenute dall'Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio e promesse dalla nuova BMW M3 occorre vedere da vicino la tecnica e la meccanica di queste berline al top.

  Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio BMW M3 Competition
Motore 6 cilindri a V biturbo benzina, 2.891 cc

6 cilindri in linea biturbo benzina, 2.993 cc

Potenza

510 CV @ 6.500 giri/min

510 CV @ 6.250 giri/min

Coppia

600 Nm @ 2.500-5.500 giri/min

650 Nm @ 2.750-5.500 giri/min

Trazione

Posteriore

Integrale

Cambio

Automatico 8 marce ZF

Automatico 8 marce M Steptronic

Ad accomunarle c'è il motore a 6 cilindri biturbo, in linea sulla tedesca e a V sull'italiana, con cilindrata vicina ai 3 litri e un'identica potenza di 510 CV. In quanto a coppia massima prevale di poco la BMW, ma l'Alfa Romeo la sviluppa a un regime appena inferiore. Tutte e due sono dotate di cambio automatico 8 marce.

Posteriore vs integrale (o quasi)

Una differenza fondamentale fra le due sfidanti è quella relativa alla trazione, integrale per M3 Competition e posteriore per Giulia Quadrifoglio. La BMW può però scaricare la potenza a terra con le sole ruote dietro se si sceglie la modalità 2WD del sistema M xDrive.

Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio m.y. 2020
Nuova BMW M3

In alternativa è sempre disponibile la BMW M3 (non Competition) che ha la classica trazione posteriore, ma anche 480 CV e un cambio manuale che non la rendono paragonabile con la Giulia Quadrifoglio.

Giulia più veloce

Le prestazioni sono regine in questa particolare e affascinante nicchia delle berline sportive medie ed ecco che il duello diventa infuocato. Se i 3,9 secondi per andare da 0 a 100 km/h sono uguali per Alfa e BMW, in velocità massima vince la Giulia a quota 307 km/h, mentre la M3 deve ricorrere all'M Driver's Package opzionale per toccare i 290 km/h.

  Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio BMW M3 Competition
Velocità massima 307 km/h

250 km/h
(290 km/h con M Diver's Package)

Accelerazione 0-100 km/h

3,9 secondi

3,9 secondi

Consumo combinato (NEDC)

9,1 l/100 km

10,2 l/100 km

Emissioni CO2 (NEDC)

206 g/km

234 g/km

A livello di consumi ed emissioni, per quanto relativamente significativi per i clienti di questo tipo di auto sportive, la Giulia risulta migliore, almeno stando ai dati dell'omologazione WLTP riportati ai valori NEDC.

Quasi 10.000 euro in meno per l'italiana

Un ultimo aspetto da considerare è quello del prezzo, visto che già conosciamo i listini di entrambe le sfidanti. Ancora una volta ha la meglio la Giulia Quadrifoglio che con un prezzo base di 90.500 euro risulta più economica della M3 Competition di 9.900 euro, con la tedesca a quota 100.400 euro.