Erano rari all’epoca e lo sono ancora oggi, ma scovarne uno in buone condizioni ora è un vero affare... però bisogna saper cercare

Hanno rieducato le nostre “menti automobilistiche”, ridisegnato i canoni stilistici che conoscevamo e, infine, ridefinito totalmente il mercato. I SUV possono piacere o meno, ma oggi la fanno da padrone nella stragrande maggioranza delle famiglie italiane ed europee, e il fenomeno è ancora in espansione.  

Una volta nei listini potevate infatti trovare in egual quantità sia berline che coupé o station wagon, con qualche sporadica proposta di fuoristrada, ma dalla comparsa dei primi Sport Utility Vehicle nei primi anni 2000, tutto ha preso una piega diversa, mettendoli al primo posto tra i desideri degli automobilisti, di ambo i sessi.  

Ma volendo (o dovendo) cedere oggi all’acquisto di un SUV prestazionale, ma a un badget da utilitaria usata, a quali opzioni pensereste e con quali criteri? Mentre riflettete, fatevi aiutare dai suggerimenti del nostro Andrea, in questa puntata delle su Dritte dedicate ai SUV che vale la pena comprare, purché a benzina, prestazionali e a meno di 10.000 euro! 

SUV... ma a benzina! 

Una riflessione iniziale è d’obbligo. A ben pensare, i tempi sono cambiati radicalmente, così come le tendenze in fatto di alimentazione, ma ad essere rimasti invariati sono gli “entusiasmi”, almeno ascoltando le parole di Andrea.  

Se infatti oggi le auto Plug-In-Hybrid pare siano per molti il meglio del meglio su piazza per tecnologia, efficienza, emissioni e prestazioni (tralasciando peso, costi e consumi...), la stessa identica logica 10-15 anni fa era attribuita, indovinate un po’, ai diesel.  

Esatto, proprio le alimentazioni a gasolio, quelle che adesso il mercato cerca di eclissare (almeno se si pensa alle pre-Euro6), un tempo erano quelle “da comprare”. Anche se si percorrevano pochi chilometri all’anno, anche se si circolava in città, il gasolio era l’alimentazione del momento e i motori più performanti erano proprio “a nafta”.  

Difficile quindi resistere al trend di quel periodo, alle convincenti parole dei venditori e all’incessante marketing promozionale, difficile giusto, ma non impossibile. Se infatti Andrea è riuscito a trovare le giuste candidate per questo video è grazie a dei tenaci clienti che proprio 10-15 anni fa acquistarono il loro SUV preferito, ma a benzina.  

Silenziosa, fluida, affidabile, veloce: la propulsione a benzina è sempre stata il vero lusso, e oggi beneficiare di quelle ardite scelte di altrettanti clienti è un raro privilegio che va colto, finché sarà possibile farlo.  

Quindi, a nome di Andrea, grazie a tutti coloro che, nella denominazione modello del loro SUV, hanno preferito mediamente una “i” a una più modaiola “d”. 

Budget 10.000 euro 

Si tratta di una cifra alla portata di molti, un budget simbolico quello dei 10.000 euro, che deve far riflettere sulle spettacolari auto usate che è possibile acquistare, sia che necessitiate di spazio sia che vi vogliate togliere uno sfizio.  

Gli esempi riportati nel video di Andrea fanno riferimento ad auto che da nuove costavano anche tra i 50 e i 100 mila euro, ma che oggi la svalutazione ha portato a valere come una Fiat Panda, e nemmeno top di gamma base aggiungiamo. 

Ovviamente si tratta di auto pesanti, con motori importanti e, di conseguenza, consumi elevati e costi di manutenzione mediamente onerosi, quindi è necessario fare i classici “due conti” prima di procedere all’acquisto, includendo anche la tassazione annuale e il passaggio di proprietà. 

Ma ora, pronti a scendere nel dettaglio e scandagliare le opzioni selezionate per voi dal nostro Andrea? Allora, via col video... e buona visione!