L’intervento del tuner tedesco aumenta di 60 CV la potenza del 2.0. Più sportiva anche la linea con cerchi e terminali più grandi

La nuova Audi A3 ha debuttato da poco, ma non vediamo l'ora di scoprire e provare l'estrema RS 3. Nell'attesa il tuner ABT ci regala una versione più pepata della S3. L'officina tedesca di Kempten ha già messo le mani sul 2.0 turbo TFSI a quattro cilindri migliorandone notevolmente le prestazioni.

La S3 firmata ABT passa così da 310 CV e 400 Nm di coppia a 370 CV e 450 Nm. D'accordo, non raggiungerà probabilmente né la potenza né il sound del cinque cilindri della RS 3, ma il tuning permetterà di colmare il gap tra le due versioni.

Nuova centralina

ABT è specializzato nel realizzare Audi davvero estreme ormai da diversi anni. Non stupisce quindi che il tuner si sia sbizzarrito sulla nuova S3 garantendole un aumento di 60 CV e 50 Nm di coppia. L'intervento sul propulsore di Ingolstadt è gestito dalla speciale centralina ABT Engine Control che permetterà di migliorare le prestazioni.

Fotogallery: ABT nuova Audi S3 Sportback

L'attuale S3 scatta da 0 a 100 km/h in 4,8 secondi e raggiunge una velocità massima di 250 km/h limitata elettronicamente. Abbinato al 2.0 TFSI c'è il collaudato cambio doppia frizione S Tronic a 7 rapporti.

Linee più decise

L'aumento di potenza non può però passare totalmente inosservato. Per questa ragione, ABT ha lavorato anche sull'estetica della S3. Il look è quindi ancora più atletico con nuovi cerchi in lega da 20” a cinque razze nero lucido che lasciano intravedere le pinze dei freni rosse.

In alternativa, sono disponibili in misura da 19” con finiture nere e grigie che trasmettono un'immagine ancora più “stealth” della compatta tedesca. Il posteriore è ora più cattivo grazie ai quattro terminali da 102 mm.

ABT nuova Audi S3 Sportback

Per il momento, la modifica al sistema di scarico riguarda appunto solo i terminali. Dalla primavera del 2021 però sarà disponibile anche un kit aggiornato che renderà ancora più coinvolgente il sound.

Il comando per l'avvio del motore è firmato ABT con tanto di logo illuminato. Non mancano infine i badge del tuner sia sulla griglia che sul portellone per identificare le Audi più cattive.