I cassonati, primi nelle vendite USA 2020, resistono al Covid-19 e alle correnti ambientaliste. Cambierà qualcosa dopo Trump?

Con l'assalto al Congresso di Washington sembra ormai calare un pesante sipario sui quattro anni di Donald Trump come Presidente degli Stati Uniti d'America.

Oltre ad aver rifiutato fino a ieri la sconfitta da parte di Joe Biden, l'ex tycoon americano si è distinto tra le altre cose per la volontà di cancellare l'agenda sul clima del suo predecessore Obama, coinvolgendo in questo piano "anti green" anche il mondo dell'auto e tutta l'industria dell'energia USA.

Pick-up, patrimonio USA

L'idea "trumpiana" di un'America strenuamente legata al petrolio estratto localmente, fuori dagli accordi di Parigi, pronta a imporre dazi e insensibile al tema del cambiamento climatico, si è infatti riflessa sulle vendite USA di auto nel 2020, l'ultimo anno dell'era Trump.

Dazi auto, la contromossa di Trump è da incubo

Basta scorrere la classifica dei modelli più venduti negli Stati Uniti per vedere che i primi tre sono pick-up, veicoli pratici e robusti, ma notoriamente poco sensibili al tema dei consumi e delle emissioni allo scarico.

Anche i SUV resistono

Anche scorrendo solo le prime dieci posizioni della Top 20 USA del 2020 vediamo che i cosiddetti "truck" con cassone posteriore sono addirittura cinque. Insomma, la metà dei modelli più venduti in America sono pick-up, con la Ford Serie F che guadagna il titolo di best seller per il 44esimo anno consecutivo.

Fotogallery: Ford F-150 restyling 2021

E non è tutto, perché dalla Top 20 si può notare che le berline sono pochissime e che tutte le altre auto più comprate dagli americani sono SUV o grandi crossover, anche questi non famosi per i loro bassi livelli di consumi ed emissioni.

Altrettanto significativo è il fatto che nella patria di Tesla non ci sia in classifica nessuna auto elettrica e che a rappresentare i modelli elettrificati ci pensino in pratica solo le varianti ibride di alcuni modelli marchiati Toyota, Honda e Ford.

Una scelta tradizionale, anche contro il Covid-19

Passando invece ai "crudi" numeri vediamo poi che, nonostante la sostanziale tenuta di pick-up e SUV che rappresentano una sorta di baluardo contro ogni difficoltà e una scelta obbligata per molti americani, la crisi innescata dal Coronavirus ha colpito forte anche negli USA.

Secondo le ultime stime che parlano per il 2020 di un calo del 15% circa di immatricolazioni rispetto al 2019, dovrebbero essere circa 14,5 milioni le auto vendute lo scorso anno negli USA, il punto più basso dal 2012. In pratica il mercato americano dell'auto subisce una battuta d'arresto come mai si era vista prima, ma il pubblico non si allontana dalle scelte più tradizionali e resta sui pick-up Made in USA.

Chi entra e chi esce dalla classifica

Prima di lasciarvi alla classifica completa delle prime 20 auto più vendute negli Stati Uniti nel 2020 vogliamo però dare un'occhiata a cos'è cambiato rispetto al 2019 e cosa invece è rimasto uguale.

Nissan resta con un solo modello in graduatoria (contro i tre di prima), FCA vede uscire dalla Top 20 la Cherokee e Ford avanza bene con Explorer ed Escape, la nostra Kuga.

Tenace è invece la resistenza di un mito come la Jeep Wrangler che resta salda al sedicesimo posto con più di 200.000 esemplari, davvero notevole per un modello che in Europa vende circa 7.000 pezzi ogni anno.

Ford sempre prima, Chevrolet torna seconda

Una certezza incrollabile è proprio quella della Ford Serie F (quella del pick-up F-150 e le sorelle maggiori) che nonostante un calo del 12,2% continua con 787.422 esemplari ad essere prima dopo quarantaquattro anni di dominio, un po' come se da noi l'auto più venduta fosse ancora oggi l'erede della Fiat 127, che invece non esiste più.

Ford F-150 Restyling 2021
2019 Chevrolet Silverado Upgrade
Ram 1500 Longhorn

Seconda più venduta d'America torna ad essere la Chevrolet Silverado (594.094 unità) che è anche una delle poche col segno positivo al +3,2%. Con questo buon risultato il truck col marchio del Cravattino supera infatti i pick-up RAM che scendono al terzo posto (563.676 unità) con un -11% rispetto al 2019. Quarta e subito fuori dal podio è ancora una volta la Toyota RAV4 che è anche la prima dei "non pick-up".

Le 20 auto più vendute negli USA nel 2020

  1. Ford Serie F | 787.422 (-12,20%)
  2. Chevrolet Silverado ! 594.094 (3,20%)
  3. Ram pick-up | 563.676 (-11.0%)
  4. Toyota RAV4 | 430.387 (-3,90%)
  5. Honda CR-V | 333.502 (-13,20%)
  6. Toyota Camry | 294.348 (-12,70%)
  7. Chevrolet Equinox | 270.994 (-21,70%)
  8. Honda Civic | 261.225 (-19,80%)
  9. GMC Sierra | 253.016 (+8.9%)
  10. Toyota Tacoma | 238.806 (-4.0%)
  11. Toyota Corolla | 237.178  (-22.2%)
  12. Nissan Rogue | 227.935 (-35,00%)
  13. Ford Explorer | 226.217 (+20.9%)
  14. Toyota Highlander | 212.276 (-11.3%)
  15. Jeep Grand Cherokee | 209.786 (-14,00%)
  16. Jeep Wrangler | 201.311 (-12,00%)
  17. Honda Accord | 199.458 (-25,50%)
  18. Ford Escape | 178.496 (-26,10%)
  19. Subaru Forester | 176.996 (-1,80%)
  20. Subaru Outback | 153.294 (-15,40%)