Così le nuove supercar e i tanti ordini nel cassetto garantiscono un successo controcorrente

La Ferrari batte la concorrenza nel mercato del lusso e delle auto sportive e diventa l'unico marchio ad aumentare le vendite nel 2020 in Europa, anno della pandemia e della crisi da Coronavirus.

Il dato di 4.196 Ferrari vendute lo scorso anno nel Vecchio Continente contro le 3.862 del 2019 si traduce infatti in un brillante +8,65%, battuto solo dal +81% di MG Motor che però è in piena fase di espansione sul mercato europeo.

Sbaraglia la concorrenza

L'ottimo risultato riportato da un articolo di Automotive News Europe sui numeri forniti da Jato Dynamics è relativo a 26 mercati europei, gli stessi che complessivamente hanno segnato un pesante calo delle vendite auto, pari al -24%.

Fotogallery: Ferrari SF90 Spider

Basta infatti osservare le vendite di competitor diretti come Porsche (-7,5%), Lamborghini (-12%), Aston Martin (-39%) e McLaren (-38%) per vedere come questa nicchia di auto destinata ai clienti più ricchi si sia in realtà ristretta con decisione nel corso del 2020.

Il portafoglio ordini, la sicurezza Ferrari

Alla base di questo successo firmato Ferrari, che in un certo senso "batte" il Covid-19, ci sono diversi fattori che messi assieme hanno contribuito al risultato.

Come ci ricorda Andrea Malan, autore dell'articolo su Automotive News Europe, una delle regioni principali sta proprio nel ricco portafoglio di ordini in mano a Ferrari, una ricca riserva di vendite che aiuta a "spalmare" e regolarizzare le consegne nel tempo.

Nuove supercar e miliardari europei sempre più ricchi

Come ormai accade da anni, grazie ad un nome conosciuto e apprezzato in tutto il mondo, la produzione Ferrari è tutta venduta per il 2021 e parte del 2022, cosa che crea un utile effetto tampone rispetto alle fluttuazioni del mercato.

A questo si aggiunge l'inizio delle consegne di nuovi modelli molto attesi come la Ferrari SF90 Stradale e la Ferrari Roma, supercar che hanno trovato in Europa il loro principale mercato.

Fotogallery: Ferrati 488 GT Modificata

Non dimentichiamo poi che, secondo uno studio pubblicato da Oxfam, tra marzo e dicembre 2020 i 305 miliardari europei, potenziali clienti Ferrari, hanno visto il loro patrimonio aumentare di 500 miliardi di euro. In questo conteggio ci sono anche i 36 miliardari italiani che si sono presi una fetta da 45,7 miliardi di euro.