Da tempo si sta recitando il de profundis per motori di grandi cilindrate e generosi frazionamenti, con i V12 avviati ormai sul viale del tramonto. Per fortuna però esistono ancora isole felici, come  Lamborghini e la sua dinastia di V12 destinata a proseguire, Ferrari o la Gordon Murray e la pepatissima T.50, dove questi poderosi gioielli continuano a urlare la loro rabbia.

O come San Cesario sul Panaro, dove sorge la sede di Pagani Automobili, fresca di presentazione della Huayra R e del suo glorioso V12 aspirato di 6 litri.

Un motore d'altri tempi, senza sovralimentazione nè elettrificazione, capace di buttare a terra 850 CV (a 8.250 giri) e 750 Nm di coppia da 5.500 rpm. Con la linea rossa sistemata là dove ormai l'epoca dei turbo ci ha fatto dimenticare: 9.000 giri. E suona così.

Il fascino del passato

Non si tratta quindi del V12 turbo che muove la Pagani Huayra "normale", bensì di un'unità nuova sviluppata dalla HWA, azienda fondata da Hans Werner Aufrecht. Se il nome non vi dice nulla siete perdonati, ma vi basterà sapere che si tratta del co-fondatore della AMG per capire di chi (e cosa) stiamo parlando.

Ancora una volta quindi un cuore tedesco per una Pagani, nato seguendo le specifiche di Horacio. Specifiche che recitano

Il nuovo motore doveva avere il fascino, il romanticismo, il suono e la semplicità dei motori di F1 degli anni '80, pur incorporando la tecnologia all'avanguardia disponibile oggi

Unità dal fascino dei tempi che furono, nostalgico ma capace di raggiungere potenze capaci di tenere testa a sportive e hypercar puramente endotermiche moderne.

Pagani Huayra R

Leggerissimo

E trattandosi di un motore nato per muovere un'auto dedicata unicamente alla pista non deve soddisfare le sempre più severe norme sulle emissioni, libero quindi da filtri e con la possibilità di sfogarsi liberamente. Per circa 10.000 km: Pagani infatti dichiara che valvole e molle resistono per tale percorrenza, per poi essere sostituite.

E c'è poi la questione del peso: nonostante le sue dimensioni tutt'altro che ridotte il nuovo V12 Pagani, con iniezione diretta a 200 bar, pesa appena 198 kg, permettendo alla Huayra R di avere un peso a secco di soli 1.050 kg, più o meno quanto una citycar come la Fiat Panda.

Fotogallery: Pagani Huayra R