Il tempo dei V8 e dei V12 sulle Mercedes-AMG è ormai finito. Anche il reparto sportivo della Stella si adegua ai tempi che cambiano e lo fa presentando la versione più estrema dell’ammiraglia elettrica EQS.

Disponibile in due livelli di potenza, la super ammiraglia a batteria presentata al Salone di Monaco 2021 consente di viaggiare per 580 km tra una ricarica e l’altra sfruttando l’esuberanza dei 761 CV e della Sound Experience AMG.

Sportività ed eleganza

A livello estetico, la Mercedes EQS AMG si caratterizza per il Black Panel, ovvero la griglia nera con listelli verticali cromati, il logo Mercedes e l’immancabile scritta “AMG”. Il reparto sportivo ha messo a punto anche l’aerodinamica aggiungendo splitter e spoiler posteriori di dimensioni maggiori e cerchi in lega leggera da 21” o 22”.

L’abitacolo si distingue da quello della EQS normale per i sedili sportivi AMG e il rivestimento in materiale Artico con microfibra Microcut e cuciture a contrasto rosse. Restano disponibili nel listino anche i tradizionali sedili in pelle nappa, anch’essi con motivo AMG. Il sistema MBUX Hyperscreen è stato aggiornato nelle funzionalità e mostra dei menu specifici per le nuove modalità di guida.

Su richiesta, si può avere anche l’AMG Track Pace, un software integrato nell’MBUX che registra più di 80 dati sulla vettura durante l’utilizzo in pista. Si tratta di un vero e proprio ingegnere di pista virtuale con tanto di telemetria per tenere sott’occhio tempi sul giro e prestazioni.

iaa-mobility-2021

Vedi tutte le notizie su Salone di Monaco

A proposito di track days, l’assetto è stato perfezionato prendendo spunto dagli altri modelli sportivi della gamma, tra cui l’AMG GT Coupé4. Tra gli aggiornamenti dell'ammiraglia c'è la centralina regola che la taratura degli ammortizzatori in pochi millisecondi basandosi sui dati ricevuti dai sensori di accelerazione e posizione delle ruote.

Presente anche un asse posteriore sterzante evoluto. L’angolo fino a 9° aumenta l’agilità e la maneggevolezza in curva e riduce il diametro di svolta.

Fotogallery: Foto Mercedes AMG EQS 53 a Monaco

Batteria ottimizzata da AMG

Il pacco batterie da 107,8 kWh (garantito 10 anni o per 250 mila chilometri) della EQS è stato messo a punto da AMG per ottimizzare prestazioni e durata dell’impianto e ha un’autonomia dichiarata di circa 580 km. Le diverse modalità di guida Comfort, Sport e Sport+ cambiano la gestione della batteria puntando maggiormente sulle prestazioni o sul mantenimento della carica. Inoltre, il software della batteria si aggiorna automaticamente over-the-air.

Il raffinato sistema di recupero dell’energia in frenata della Mercedes può accumulare fino a 300 kW. L’intensità della frenata può essere regolata dal guidatore, mentre attraverso il sistema Drive Pilot (disponibile come optional) l’auto decelera automaticamente quando si avvicina ad altri veicoli arrivando fino all’arresto completo.

EQS Mercedes-AMG 2022

Secondo la Casa, collegando l’auto ad una stazione di ricarica rapida fino a 200 kW bastano 15 minuti per fare un “pieno” di 300 km. In alternativa, si può comunque utilizzare la corrente alternata fino a 22 kW a casa o nelle colonnine pubbliche.

Inoltre, è possibile programmare l’intervallo di ricarica per le ore notturne e sfruttare tariffe più convenienti. I clienti Mercedes possono utilizzare la rete di ricaricaMercedes me Charge disponibile in 31 paesi nel mondo con 200.000 punti di ricarica già installati in Europa.

Ad aiutare nella gestione della ricarica è anche il sistema di navigazione che incorpora la funzione Electric Intelligence. In pratica, il navigatore calcola il percorso più veloce includendo anche le soste per la ricarica adeguandosi a code, blocchi stradali o al cambiamento dello stile di guida.

EQS Mercedes-AMG 2022

Due livelli di potenza e prestazioni da supercar

Sulla Mercedes-AMG EQS 53 4Matic+ ci sono due motori elettrici (sistemati uno su ogni asse) che permettono la trazione integrale. Il sistema distribuisce la potenza in modo variabile tra i due assi garantendo così una modifica della trazione in modo rapido e impercettibile.

La distribuzione della coppia varia a seconda della modalità di guida. Nella “Sport” e “Sport+” viene data più “libertà” al posteriore per aumentare la sensazione di sportività.

La versione di partenza sprigiona già 658 CV e 950 Nm, ma col pacchetto Dynamic Plus AMG si può salire a 761 CV e 1.020 Nm nella modalità Race Start con funzione booster.

In questa configurazione estrema, l’AMG scatta da 0 a 100 km/h in soli 3,4 secondi (con un livello di carica di almeno l’80%) e raggiunge la velocità massima limitata di 250 km/h. Scegliendo la motorizzazione di serie, invece, l’accelerazione è di 3,8 secondi, mentre la velocità scende a 220 km/h.

EQS Mercedes-AMG 2022

Per gestire l’immane potenza è stato messo a punto un nuovo impianto frenante. Sull’asse anteriore troviamo enormi dischi da 415 mm di diametro, mentre al posteriore sono di 378 mm. Si possono anche richiede i freni ceramici in materiale composito AMG con diametro da 440 mm.

Nonostante si stia parlando di un’auto elettrica, Mercedes afferma di aver lavorato a fondo anche sul sound. La nuova Sound Experience AMG sfrutta degli speciali altoparlanti per produrre una tonalità variabile a seconda della modalità di guida. Si può scegliere tra un tono “Authentic” o “Performance”.

La EQS 53 4Matic+ arriverà in concessionaria nei prossimi mesi. I prezzi ufficiali non sono ancora stati comunicati.

Fotogallery: Mercedes-AMG EQS