Il 2021 è un anno importante per Maserati, non solo per la MC20 o la Grecale. Nella giornata di oggi ricade una ricorrenza molto importante: l’anniversario della sua fondazione, avvenuta il 1 dicembre 1914 a Bologna per volontà di Alfieri Maserati e dei fratelli Ettore ed Ernesto. E' così che viene lanciata una particolare iniziativa social legata al Tridente.

La origini del simbolo

Nel 1926, lo ricordiamo, i fratelli Maserati, grazie al supporto economico del marchese e gentleman driver, Diego de Sterlich, realizzarono la loro prima vettura da corsa. La “Tipo 26” era una monoposto equipaggiata con un motore 8 cilindri in linea da 1,5 litri sovralimentato da un compressore che garantiva 120 CV di potenza a 5.300 giri/min.

external_image

C’era la necessità, a quel punto, di trovare un emblema che distinguesse la prima vera e propria Maserati da competizione. La leggenda narra che i fratelli abbiano scelto il Tridente come simbolo per la loro auto dopo averlo visto sulla statua di Nettuno, presente nell’omonima fontana situata nella piazza principale di Bologna, la città dove avevano deciso di fondare la loro società.

L'iniziativa per l'anniversario

Proprio per celebrare il 107esimo anniversario, Maserati ha lanciato una sfida ai propri appassionati: postare immagini sui social che raffigurano il Tridente in differenti contesti che possono essere legati, ad esempio, alle auto, all'abbigliamento o alle opere d'arte.

 

L'idea è che i fan di tutto il mondo condividano le foto attraverso l’hashtag #TridentTribute e le migliori tra queste verranno selezionate dalla Casa e avranno la possibilità di comparire sui profili social di Maserati.

 I modelli più importanti

Il marchio, nonostante i numerosi cambi di proprietà e le alterne fortune dal punto di vista economico, ha sempre avuto la capacità di produrre automobili dallo stile inconfondibile, in grado di abbinare il lusso alla sportività.

Maserati Mexico 1966-1972
Maserati Bora, la piccola V8

Un percorso iniziato con la A6 1500 del 1947, la prima auto stradale del Tridente, disegnata da Pininfarina che nel corso degli anni ha visto l'arrivo di modelli quali l'originale Quattroporte, la coupé a 4 posti Mexico e la granturismo Ghibli negli Anni '60, la Bora e la Merak che nel decennio successivo introdussero l'architettura a motore posteriore centrale, così come la sfortunata Biturbo nata nel 1980 sotto la gestione De Tomaso. 

Maserati Levante GTS
2021 Maserati MC20 esterno

Una storia prestigiosa che in questo momento viene portata avanti dai modelli Quattroporte, Ghibli, Levante e MC20, la gamma attuale del marchio del Tridente, che nel futuro prossimo si amplierà con l'arrivo della Grecale e dell'erede della Granturismo per sfidare i competitor nel segmento del lusso.