Presentato nelle vesti di concept in occasione dell’Art Basel Miami Beach dello scorso novembre, il SUV ibrido plug-in è la seconda BMW nella storia ad essere sviluppata in maniera indipendente ed esclusiva dalla divisione M.

Le nostre spie hanno fotografato un esemplare camuffato della XM che rivela un’estetica quasi definitiva, molto simile a quella anticipata dal prototipo.

Cambiamenti minimi rispetto al concept

Nonostante la presenza delle pellicole mimetiche è possibile cogliere alcuni elementi di design del modello. Le forme del paraurti anteriore sembrano meno spigolose rispetto a quelle viste sul concept, così come si evidenziano la divisione dei gruppi ottici in due moduli separati e il doppio rene di grandi dimensioni.

BMW XM, le foto spia

In ogni caso non ci aspettiamo cambiamenti significativi perché la Casa di Monaco ha confermato che la XM di serie manterrà oltre il 90% dei dettagli di design che caratterizzano il prototipo.

BMW XM, le foto spia

Per quanto riguarda le motorizzazioni il SUV BMW dovrebbe essere disponibile nella sola versione M, spinta dal propulsore V8 biturbo con tecnologia ibrida plug-in, in grado di sviluppare 750 CV di potenza e 1.000 Nm di coppia, oltre a promettere un’autonomia di 80 km in modalità completamente elettrica. Questi numeri, se confermati, la renderanno l’auto di produzione più potente nella storia del marchio tedesco.

Nelle concessionarie a inizio 2023

La XM dovrà vedersela sul mercato con SUV di lusso ad alte prestazioni, ricaricabili alla spina, quali la Bentley Bentayga Hybrid da 449 CV, la Porsche Cayenne Turbo S E-Hybrid da 680 CV e la nuova Range Rover PHEV che raggiunge quota 510 CV.

BMW XM, le foto spia

BMW al momento non ha fornito dettagli riguardo l’arrivo della XM, ma è probabile che l’auto possa essere svelata la prossima estate prima dell’avvio della produzione in serie, previsto entro fine anno nello stabilimento americano di Spartanburg, con successiva commercializzazione a inizio 2023.

Fotogallery: BMW XM, le prime immagini spia

Foto di: CarPix