Negli Stati Uniti non si è ancora fermata la febbre da Ford Bronco. Il rivale naturale della Jeep Wrangler fa girare la testa a tantissimi cultori del mondo fuoristrada (e non solo) sin da quando è stato svelato nell’estate 2020.

Ora, la Casa americana è decisa a capitalizzare ulteriormente il successo della Bronco col lancio della versione Raptor che promette di essere l’off-roader definitiva. Guardatelo in azione nel video qui sotto fra sabbia, rocce e derapate a quattro ruote motrici!

Più dominante che mai

Per Ford si tratta del terzo modello a “indossare” il nome Raptor dopo l’F-150 e il Ranger. Come questi modelli, l’estetica della Bronco è marcatamente orientata al fuoristrada e al dominio su ogni terreno. Al di là dei pick-up, però, l’ispirazione per costruire una Bronco così estrema è arrivata dall’Ultra4 Racing, una serie di gare che vede protagonisti fuoristrada elaborati e dune buggy nei percorsi più accidentati degli Stati Uniti.

Nel video qui sopra potete vederlo in azione su una distesa desertica americana, un grande classico per gli amanti dell'off-road d'Oltreoceano, che fra sabbia e rocce permette di dare un'occhiata molto da vicino a cosa sa fare questa belva da fuoristrada made in USA.

Il primo aspetto che si nota guardando la Bronco Raptor è l’imponenza. Grazie ai nuovi passaruota maggiorati, questo modello è più largo di quasi 25 cm rispetto a qualsiasi altro allestimento portando il totale a un “americanissimo” 2,18 metri. Un fuoristrada dalle dimensioni XL, quindi, come sottolineato anche dai giganteschi pneumatici da 37” BF Goodrich KO2 all-terrain, i più grandi mai montati su un SUV statunitense.

Ford ha rivisto completamente anche il disegno dei paraurti per migliorare le capacità nell’off-road e ha aggiunto nuovi ganci traino anteriori e luci fendinebbia resistenti firmate Rigid. Non mancano anche delle aggressive grafiche Raptor sulle fiancate e sul nuovo cofano. 10 le tinte disponibili: Hot Pepper Red Metallic, Velocity Blue Metallic, Eruption Green Metallic, Shadow Black, Iconic Silver Metallic, Area 51, Cactus Gray, Cyber Orange Metallic Tri-coat, Oxford White e Code Orange.

Ford Bronco Raptor (2022)
Ford Bronco Raptor (2022)

Ha tutto per l’off-road

La Bronco Raptor è un fuoristrada duro e puro non solo nelle forme, ma anche nella sostanza. L’architettura con telaio a longheroni del modello di base è stata affinata per sopportare gli sforzi più intensi nelle sessioni di off-road.

Ford ha aumentato del 50% la rigidità torsionale della vettura e ha rivisto completamente il comparto sospensioni per aumentarne la corsa e l’assorbimento delle asperità sui terreni più impegnativi. La Bronco si appoggia su sospensioni HOSS con Fox Internal Bypass, la stessa soluzione adottata dall'F-150 Raptor e che permette all’auto di adeguare il proprio assetto in modo indipendente per ogni ruota centinaia di volte al secondo.

Ford Bronco Raptor (2022)

Sono stati aggiunti nuovi assali derivati dalla Bronco DR da competizione che hanno aumentato la larghezza del sottoscocca di 22 cm. L’altezza da terra, invece, è salita a 33 cm, ossia 12 cm in più rispetto al modello quattro porte di base.

Gli altri aggiustamenti hanno riguardato il sistema di trazione integrale, il cambio automatico a 10 rapporti e la taratura delle 7 modalità di guida G.O.A.T. Oltre a erogazione della potenza, reattività dello sterzo e rigidità delle sospensioni, si può scegliere anche la tonalità degli scarichi tra le configurazioni Normal, Sport, Quiet e Baja.

Ford Bronco Raptor (2022)

Arriviamo, quindi, al motore della Bronco Raptor. Il reparto Ford Performance ha spremuto il 3.0 biturbo V6 EcoBoost fino a oltre 400 CV modificando i sistemi d’induzione e raffreddamento per rendere più resistente il powertrain alle temperature più estreme.

Il centro di comando

L'abitacolo è stato curato sia dal punto di vista tecnologico che dei rivestimenti. Il quadro strumenti è completamente digitale ed è costituito da un display da 12” che mostra le principali informazioni sulla guida e una serie di statistiche nella pagina Performance View. I sedili sono in pelle Black Onyx e presentano inserti in Code Orange, così come i pannelli delle portiere, la plancia e i comandi del tunnel centrale.

Ford Bronco Raptor (2022)

Il volante ha una corona più spessa ed è abbinato ai nuovi paddle con look in magnesio. Al centro dell’abitacolo è stato confermato lo schermo touch da 12” del sistema d’infotainment Sync 4 per impostare navigazione, connettività e gestire le visuali a 360° delle telecamere. La dotazione è integrabile con vari pacchetti e si possono aggiungere, tra i vari optional, anche l’impianto audio B&O da 10 altoparlanti e il cruise control adattativo.

Negli Stati Uniti gli ordini per il Raptor apriranno a marzo e le prime consegne avverranno in estate. E in Italia? Ford non importerà ufficialmente la Bronco e, di conseguenza, l’unico modo per guidarlo sulle nostre strade è affidarsi alle aziende specializzate nell’importazione parallela.

Fotogallery: Ford Bronco Raptor (2022)

Foto di: CarPix