Negli ultimi anni abbiamo assistito a una sfida a suon di cavalli e accelerazioni brucianti tra Tesla e Rimac. Ora, la californiana Drako vuole aggiungersi alla contesa con un super SUV a emissioni zero da urlo (almeno sulla carta).

Forte dell’esperienza acquisita con la supercar GTE, il costruttore statunitense ha alzato l’asticella con la Dragon che verrà svelata nei dettagli entro fine 2022.

Americana con DNA italiano

Nell’attesa di scoprire effettivamente di più sullo stile e sulle reali potenzialità dell’auto, Drako ha pubblicato una nuova serie di teaser della Dragon.

Realizzata dal Chief Designer Lowie Vermeersch e dai progettisti italiani di GranStudio (gli stessi autori della GTE e della Lightyear One), il SUV ha forme estremamente aggressive, con un frontale corto e con fari LED a sviluppo verticale che si fonde con delle fiancate voluminose e un tetto spiovente, quasi da coupé.

Drako Dragon, i nuovi teaser
Drako Dragon, i nuovi teaser

Equipaggiata con portiere ad apertura verticale, la Drako Dragon ha un posteriore con linee semplici e levigate. Oltre alle avveniristiche luci con effetto tridimensionale, in corrispondenza dei montanti si notano delle aperture per massimizzare l’aerodinamica e “piantare a terra” la vettura alle alte velocità.

Il set fotografico non mostra l’abitacolo, ma Drako parla di un’elevata spaziosità per passeggeri e bagagli e di un ambiente estremamente lussuoso.

I numeri per battere Tesla e Rimac

I numeri comunicati da Drako sono impressionanti. La Casa afferma che la nuova hypercar elettrica a forma di SUV è equipaggiata con un powertrain DriveOS composto da quattro motori elettrici per un totale di oltre 2.000 CV che le consente di superare i 320 km/h di velocità massima, scattare da 0 a 100 km/h in 1,9 secondi e percorrere i 400 metri da fermo in 9 secondi netti.

Inoltre, una sofisticata tecnologia per la gestione della coppia consente un “elevato grado di controllo per conquistare ogni tipo di asfalto e di sentieri”. Al tempo stesso, non vengono forniti dettagli sulla batteria o sull’autonomia.

Se le prestazioni dovessero essere confermate, la Dragon potrebbe posizionarsi allo stesso livello di mostri come la Tesla Model S Plaid e la Rimac Nevera, due super elettriche capaci anch’esse di accelerare da 0 a 100 km/h in 1,9 secondi e di bruciare il quarto di miglio con un tempo molto simile all’ammiraglia di Drako.

Rispetto alla concorrenza, però, il costruttore anticipa che il prezzo sarà “competitivo” rispetto ad altri super SUV. Ci aspettiamo, comunque, un listino superiore ai 120 mila euro della Tesla Model X Plaid.

Fotogallery: Foto - Drako Dragon, le nuove immagini teaser