L’ultimo tributo di Bugatti all’era del motore W16 è la Mistral. Mostrata in anteprima alla Monterey Car Week, l’esclusiva roadster sarà l’ultima hypercar a utilizzare il maestoso 8 litri quadriturbo che ha definito gli ultimi 20 anni della Casa di Molsheim.

Ribattezzata come il Maestrale, ossia il vento che soffia sulla Valle del Fiume Reno (a pochi chilometri dal quartier generale del marchio), la Mistral sarà prodotta in 99 esemplari tutti già venduti a 5 milioni di euro.

Filo diretto col passato

Il design della Mistral mette insieme il meglio della gamma moderna di Bugatti senza dimenticare il suo glorioso passato. Le linee, infatti, s’ispirano direttamente alla Divo, alla La Voiture Noire e hanno come comune denominatore la Chiron. Esistono, però, anche dei richiami ai modelli storici come la Type 57 Roadster Grand Raid.

Bugatti Mistral
Bugatti Mistral
Bugatti Mistral

Inoltre, il parabrezza avvolgente ricorda le sportive degli anni ’30, mentre l’aggressivo posteriore con fari a X riporta il design al presente rifacendosi allo stile della Bolide.

L’abitacolo è un trionfo di materiali pregiatissimi e, anche qui, di citazioni storiche.

Ad esempio, in corrispondenza della leva del cambio è presente un inserto che mostra un elefante danzante, una delle sculture più iconiche realizzate da Rembrandt Bugatti, fratello di Ettore, il fondatore della Casa. E poi, ovviamente, c’è il tetto rimuovibile che permette di rivivere le stesse sensazioni delle prime sportive del marchio e di ascoltare la voce del W16 senza alcun tipo di filtro.

Verso il record?

Come dichiarato dalla stessa Bugatti in fase di presentazione, la Mistral “ha solo un obiettivo in mente: diventare la roadster più veloce al mondo, ancora una volta”. Il riferimento è al precedente record stabilito dalla Veyron 16.4 Grand Sport Vitesse nel 2013 con una velocità massima di 408,84 km/h.

Bugatti Mistral

Visti i 1.600 CV (400 CV in più della Grand Sport Vitesse), per la Mistral non dovrebbe essere un problema battere quel primato, ma non è chiaro se Bugatti stia effettivamente organizzando un tentativo ufficiale. Sullo sfondo c’è anche la Hennessey Venom F5 Roadster (svelata anch’essa durante la Monterey Car Week), una “scoperta” da 1.842 CV e 483 km/h.

Intanto, le consegne della Mistral inizieranno nel 2024, in contemporanea con quelle dell’esageratissima Bolide.

Fotogallery: Bugatti W16 Mistral