La spider-coupé sportiva del futuro secondo la Svezia, la Polestar 6, ha riscosso tantissimo successo dopo la sua prima apparizione pubblica alla Monterey Car Week della scorsa settimana.

La Casa ha comunicato poche ore fa che tutti i 500 esemplari di pre-produzione, chiamati LA Concept, sono stati già prenotati e che non saranno accettati nuovi ordini fino almeno agli ultimi giorni del 2022.

Secondo successo

Gli ottimi risultati ricordano in parte quanto realizzato dalla stessa Casa pochi anni fa con la Polestar 1, la grande coupé di lusso da gran turismo proposta con un complesso powertrain ibrido ricaricabile.

La Polestar 6 è il terzo concept della Casa presentato durante il 2022. Con linee che ricordano vagamente le auto Volvo squadrate di un tempo, ha interni tecnologici con un ampio schermo verticale per il sistema di infotainment, un volante a due razze delle giuste dimensioni e un tetto retrattile, che la rende quasi una targa.

Polestar 6
Polestar 6
Polestar 6

Basata su una nuova piattaforma completamente in alluminio rinforzato con tecnologia a 800 Volt, presa in prestito dalla berlina sportiva Polestar 5 che ha debuttato a Goodwood, la nuova due posti secchi del marchio figlio di Volvo è in grado di generare fino a 884 CV di potenza, con una coppia massima di 900 Nm.

Le prestazioni dichiarate sono di tutto rispetto, con uno 0-100 coperto in appena 3,2 secondi e 250 km/h di velocità massima autolimitata.

Thomas Ingenlath, CEO di Polestar, ha commentato:

Il grande interesse dei nostri clienti dimostra che una straordinaria roadster elettrica come la Polestar 6 ha un'elevata rilevanza nel settore delle auto sportive. La combinazione open-top-più-elettrico è chiaramente quella che fa gola anche a sostenitori dei motori a benzinai più irriducibili.

Fotogallery: Polestar 6