La Subaru XV diventa “Crosstrek”. In tutto il mondo. La nuova generazione del crossover giapponese evolve nel design cambiando radicalmente il nome e la tecnologia.

Basata sempre sulla piattaforma Subaru Global Platform (SGP), la Crosstrek ha fatto il suo debutto al Salone di Detroit per poi tornare in patria, dove sarà in commercio nel corso del 2023 e da lì arriverà in numerosi altri mercati, Europa compresa. 

La parola chiave è “evoluzione”

La Casa nipponica è partita dalla base sviluppando un nuovo telaio più rigido utilizzando le tecniche già impiegate per dare vita alla Levorg e alla nuova WRX. Secondo Subaru, la nuova architettura permette una guida più confortevole e minori vibrazioni percepite nell’abitacolo.

detroit-auto-show

Vedi tutte le notizie su Salone di Detroit

Subaru Crosstrek, la versione giapponese

Passando agli esterni, la linea della Crosstrek non taglia i ponti col passato. Di fatto, si può parlare di un design evolutivo, anche in termini di dimensioni, con la Subaru che è lunga 4,48 metri (1,5 cm in più del modello precedente), larga 1,80 m e alta 1,58 m, mentre il passo è rimasto di 2,67 m.

Subaru Crosstrek, la versione giapponese

I cerchi sono da 18” e l’assetto rialzato consente una “luce” da terra di 200 mm. Il peso, invece, oscilla tra 1.540 e 1.620 kg a seconda delle versioni.

Interni e motori rinnovati

L’abitacolo della “ex XV” è stato completamente ridisegnato e vede nuovi sedili e rivestimenti di qualità superiore, oltre ad una serie di materiali fonoassorbenti per migliorare il comfort durante le lunghe sessioni di guida. Al centro troviamo il sistema d’infotainment con display verticale da 11,6”, mentre il quadro strumenti è sempre misto analogico-digitale.

Subaru Crosstrek, la versione giapponese
Subaru Crosstrek, la versione giapponese

Rimanendo in tema di tecnologia, il crossover è equipaggiato con l'ultima evoluzione del sistema EyeSight che utilizza due telecamere per riconoscere l’ambiente intorno alla vettura e controllare dispositivi come il cruise control adattativo, il mantenimento di corsia e l’avviso di ripartenza quando si è ad un semaforo o in coda.

Bocche cucite per il powertrain. Subaru si è limitata a specificare che la versione per il Giappone sarà a trazione integrale ed equipaggerà un motore boxer ibrido composto da un 2 litri benzina e da un propulsore elettrico. Il debutto è atteso proprio nel Sol Levante nel corso del 2023, mentre nei mesi successivi la Crosstrek raggiungerà il resto dei mercati.

Fotogallery: Foto - Subaru Crosstrek, la versione giapponese