Il Salone di Bruxelles 2023 apre l'anno dagli appuntamenti a tema a auto ed è il palcoscenico scelto dalla Dacia Spring per mostrarsi in versione rinnovata, con un nuovo allestimento inedito accoppiato alla altrettanto inedita motorizzazione Electric 65. La piccola elettrica della Casa rumena amplia così l'offerta commerciale, introducendo la nuova top di gamma, che mantiene intatta la filosofia Dacia.

Una filosofia che fa rima con prezzo d'attacco tra i più bassi del mercato: la Dacia Spring Extreme - che sostituisce la Expression, quella più venduta - con motore da 65 CV parte infatti da 23.200 euro.

La dotazione 

Di serie il nuovo allestimento prevede inserti in tinta rame per barre sul tetto, calotte degli specchietti retrovisori, logo sulle ruote, logo Dacia sul portellone del bagagliaio e sotto i gruppi ottici. A loro si aggiunge un disegno con motivo topografico sulle protezioni in plastica delle portiere anteriori.

Dacia Spring Extreme

Stesso motivo riportato su battitacco e tappetini di gomma anteriori, mentre il profilo delle bocchette dell’aria e quello del monitor centrale riprendono il color rame dei dettagli esterni. 

Vedi tutte le notizie su Salone di Bruxelles

Più potenza

Prima novità Dacia per il 2023 (e prima elettrica della Casa) la Spring Extreme si caratterizza soprattutto per il motore da 48 kW (65 CV), abbinato ancora una volta all'asse anteriore, abbinato a un nuovo riduttore. Accoppiata che permette all'auto elettrica più economica disponibile sul mercato di avere uno scatto più brillante. 

Il pacco batterie rimane lo stesso da 26,8 kWh delle Spring con motore da 45 CV e l'autonomia dichiarata (secondo il ciclo WLTP) è di 220 km, 305 se si viaggia unicamente in città.

Fotogallery: Dacia Spring Extreme